Spiniello: “Risparmio sulla spesa e servizi ai cittadini, la Macrostruttura funzionerà così”

Spiniello: “Risparmio sulla spesa e servizi ai cittadini, la Macrostruttura funzionerà così”

20 Dicembre 2019

Renato Spiniello – “La nuova Macrostruttura è stata pensata per razionalizzare ed estendere ulteriori competenze e mettere un po’ di ordine nella macchina amministrativa”. Così il consigliere Mario Spiniello, presidente della I Commissione Consiliare Affari Generali, Personale, Decentramento e Contenzioso, riunitasi ieri mattina a Palazzo di Città alla presenza della Vicesindaca con delega al Personale Laura Nargi, sulla nuova Macrostruttura che si amplia di un settore, ovvero “Tutela Ambiente Energia”.

I membri della I Commissione Consiliare

“Erano state evidenziate delle criticità da parte dell’attuale amministrazione dopo la deliberazione commissariale n. 93 del 24.05.2019 con cui si era provveduto a una revisione della struttura organizzativa del Comune – spiega il presidente della Commissione – e, premesso che in Consiglio Comunale si è deliberato il ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, vista la difficile situazione economica, è necessario procedere ad una riorganizzazione della macchina comunale in maniera più congeniale possibile.

Ad oggi – continua Spiniello – ci sono solo tre dirigenti e ne mancano almeno altri quattro. Questo non consente di porre in essere una compiuta revisione organizzativa viste le limitazioni assunzionali a cui si deve far fronte, prevedendo a tal riguardo l’assunzione dei quattro dirigenti nel corso degli anni 2019/2021. Pertanto si cercherà di sopperire a questa carenza facendo ricorso ad alcuni incarichi dirigenziali ad interim e all’attribuzione al Segretario generale di alcuni compiti di gestione”.

Ugo Maggio e Laura Nargi

La nuova organizzazione, dunque, come precisato anche dalla Vicesindaca Nargi, prevederà la divisione in otto settori: 1° Affari generali e demografici; 2° Attività produttive, pubblica istruzione, cultura e turismo; 3° Bilancio risorse finanziarie e tributi; 4° Gestione del Patrimonio e dell’Ente; 5° Lavori pubblici e infrastrutture; 6° Assetto e sviluppo del territorio, che tra gli altri servizi vedrà la costituzione dello “Urban center”; 7° Polizia Municipale e 8°, come detto, “Tutela Ambiente Energia”.

Quest’ultimo racchiuderà i seguenti servizi: Ufficio tutela ambientale, Ufficio Energia, Ciclo rifiuti, Mobilità e trasporti, Protezione civile, Ufficio autorizzazioni ambientali e la creazione di un ufficio in staff al Sindaco denominato “Ufficio per il piano di riequilibrio”, coordinato dal Segretario generale e che verificherà gli adempimenti necessari per l’esatta esecuzione del piano di riequilibrio, compresi i rapporti con la Corte dei Conti.

“Per ogni settore ci sarà un dirigente – aggiunge il Consigliere di maggioranza – Questa modifica della Macrostruttura dell’Ente è necessaria per garantire, in virtù di un generale processo di razionalizzazione della spesa, un risparmio  del personale e garantire al tempo stesso i servizi essenziali ai cittadini. Ci siamo ripromessi – conclude -, noi componenti della Commissione, di effettuare un’ulteriore valutazione della riorganizzazione per fornire, se necessario, qualche ulteriore indicazione all’Assessore Nargi, prima che venga inviato tutto all’Oiv per una valutazione finale”.