SPECIALE 2021 SPORT – Dal fallimento della Scandone alla sfiorata promozione dell’US AVELLINO

0
3069

L’anno 2021 per tutti gli appassionati di Sport in irpinia sarà sicuramente ricordata per la scomparsa della SS Felice Scandone 1948 che dopo due anni tribolati viene dichiarata fallita dal tribunale di Avellino il 29 luglio. Il destino del sodalizio cestistico era appeso ad un filo dal maggio del 2019. Dopo due anni trascorsi con risultati negativi sul campo in serie B è calato il sipario sui 73 anni di storia che ha visto la partecipazione a 19 campionati di massima serie tra A1 e A2, alle coppe europee. Fiore all’occhiello è stata sicuramente la conquista della Coppa Italia nel 2008 e la conquista delle tre seminali scudetto negli anni 2008, 2016 e 2017. Questo anno si è contraddistinto anche per lo scioglimento degli Original Fans lo storico gruppo che ha sostenuto le imprese della Scandone.

 

Calcio

Per il calcio è stato un anno altalenante. Dopo l’avvento di Angelo Antonio D’Agostino al timone della società biancoverde, la formazione di Piero Braglia nella prima parte dell’anno ha compiuto una vera e propria cavalcata vincendo recuperando punto su punto alle squadre che la precedevano in classifica fino ad arrivare al secondo posto della graduatoria e solo a causa di qualche partita sbagliata ha chiuso il girone di ritorno al terzo posto preceduta dalla Ternana dei record e al Catanzaro, capace di compiere un grande rush finale.  Si va ai play off e i lupi sfiorano la promozione arrendendosi solo al Padova di Mandorlini , in semifinale, dopo aver eliminato Palermo e Sudtirol. Per la cronaca in serie B è stata promossa l’Alessandria che ha battuto ai rigori la formazione veneta. Difficile l’inizio della nuova stagione dove patron D’Agostino non aveva nascosto ambizioni di vertice. Fiore all’occhiello del mercato biancoverde è stato sicuramente Antonio Di Gaudio ma non sono stati da meno i colpi Micovsky e Kanoute. La squadra però nella prima fase della stagione ha stentato conquistando solo pareggi nelle prime gare e toccando il fondo con la sconfitta a Monterosi. Qui si associa il periodo più scuro dell’era D’Agostino con Braglia che è stato ad un passo dall’esonero che però è stato sventato dall’intervento di alcuni calciatori. Col prosieguo le cose sono migliorate con i lupi che hanno chiuso il girone d’andata al terzo posto e non perdendo mai da Monterosi ma le occasioni sprecate restano tante a causa dei tanti pareggi. Ora si aspetta una svolta dal mercato di Gennaio ma questa è un’altra storia.

Calcio a 5

Per la Sandro Abate in serie A è stato un anno importante che le ha visto conquistare la prima storica qualificazione ai play off scudetto che però sono culminati con la sconfitta nei quarti di finali contro Came Dosson in gara tre per 4 a 2. Ma la formazione guidata da Abate ha dato una nuova linfa a questa stagione investendo e cominciando bene il campionato. Però la formazione ha risentito per la partenza improvvisa di coach Angelini per motivi familiari e la squadra ha risentito del cambio di allenatore contestualmente all’addio di Ramon e Suazo. Ma la società si è fatta trovare pronta con gli acquisti di Alex e Creaco e mettendo alla guida tecnica Scarpini. L’anno si è chiuso col botto con la vittoria al Pala Sele di Eboli nel derby per 4 a 2.

Basket

Primo anno in cadetteria nel basket per la neo nata Del Fes che, dopo qualche difficoltà iniziale, ha iniziato a racimolare buone prestazioni e punti. Dopo un primo periodo non felice con coach Robustelli c’è stato l’avvento di Giovanni Benedetto che ha racimolato qualche punto chiudendo l’anno con 8 punti, frutto di 4 vittorie e 9 sconfitte. La speranza è quella di ottenere una salvezza tranquilla.

Altri Sport

Da segnalare sotto il fronte degli sport minori l’impegno del delegato del Coni Giuseppe Saviano che ha organizzato per il secondo anno consecutivo in maniera statica a Mercogliano, causa emergenza covid, Sport Days la manifestazione giunta alla ventesima edizione. Lo stesso Coni è stato organizzatore delle premiazioni di chi si è distinto in ambito sportivo in questo ultimo anno. E infine, da citare soprattutto per il fine sociale che riveste, la manifestazione “Avellino oltre lo sport” organizzata dal MID, CONI e Euthalia che ha messo in mostra lo sport da un altro punto di vista, quello della disabilità che per noi tutti può essere una grande ricchezza.

Articolo precedenteM5s, il Vicepresidente Gubitosa positivo al Covid: è in isolamento
Articolo successivoCovid: il Comune di Montemiletto rinvia il video mapping
☑ Dal 2011 ho iniziato la mia attività di libero professionista operando principalmente nel campo del visualmaking: fotografia e video. Ma già avevo maturato un'esperienza nel settore, avendo lavorato con le emittenti televisive Irpinia TV e Telenostra che mi hanno fatto da apripista in ambito professionale. ☑ Collaboro oggi con le maggiori testate della provincia di Avellino sia per service fotografici che video. Attualmente lavoro con le testate di Ciriaco, IrpiniaNews, Ottopagine e faccio da service esterno all’emittente Canale 58. ☑ La mia attività fotografica si svolge prevalentemente in ambito sportivo, soprattutto con il calcio. Ho anche un'importante expertise nell'ambito della pallavolo dove sono stato fotografo ufficiale della Sidigas Atripalda che ha vinto una coppa Italia di serie A2. ☑ Svolgo anche servizi fotografici e video da cerimonia ed in generale per eventi: principalmente battesimi, comunioni e feste. ☑ Realizzo fotografia pubblicitaria e video pubblicitari. ☑ Possiedo, infine, esperienze anche in ambito nazionale con il varo della MSC divina a Marsiglia (che ha avuto come testimonial Sofia Loren), il premio Malaparte a Capri. ☑ Sono giornalista pubblicista dal febbraio 2015