Spaccio di droga, due arresti a Lioni: nei guai due persone

0
26

I carabinieri irpini proseguono la lotta contro la droga. In tale contesto un’altra importante attività è stata condotta dai militari di Lioni che hanno arrestato due soggetti, noti alle Forze dell’Ordine.

I fatti si sono svoti nella mattinata di sabato, a Lioni. Per sottrarsi al controllo un giovane ha tentato la fuga con la sua Ford Fiesta: bloccato dopo un inseguimento il 33enne di Aversa (CE) è stato sorpreso in possesso di 20 grammi di cocaina e circa due etti di hashish.

Nello specifico, a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa, giunta a corollario del capillare controllo del territorio, il giovane, fermo in un’area di servizio di Lioni, intuito di essere stato notato dai Carabinieri mentre cedeva della sostanza stupefacente ad un giovane del posto, alla vista della Gazzella  è fuggito. Ma quel maldestro tentativo di sottrarsi al controllo è terminato poco dopo, bloccato dai Carabinieri nel traffico di Lioni.

All’esito dell’immediata perquisizione il soggetto è stato trovato in possesso della somma di 650 euro nonché di due stecche di hashish e di due involucri contenenti cocaina, il tutto occultato nelle tasche del giubbotto che indossava. Non pachi del risultato ottenuto, i Carabinieri decidevano di continuare nella perquisizione e sotto la cuffia della leva del cambio dell’utilitaria venivano rinvenuti altri tre involucri di cocaina ed un panetto e mezzo di hashish per un peso complessivo di oltre 170 grammi.

Nel contempo un’altra pattuglia ha raggiunto il 41enne del posto, notato dagli operanti unitamente al predetto: la successiva perquisizione eseguita presso la sua abitazione permetteva ai Carabinieri di rinvenire, occultati nel vano caldaia, altri 150 grammi di hashish, un bilancino elettronico, un taglierino ed un coltello con lame ancora intrise di tale sostanza stupefacente, nonché altro materiale utile per il confezionamento delle dosi; infine, nascosti dietro ad un quadro, venivano rinvenuti 850 euro in contanti.

Entrambi i soggetti, condotti in Caserma, sono stati arrestati e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, il 33enne associato alla Casa Circondariale di Avellino ed il 41enne sottoposto ai domiciliari.

In sequestro la droga, il denaro (quale verosimile provento dell’illecita attività di spaccio) e quant’altro rinvenuto nel corso dell’attività di polizia giudiziaria.