Sono oltre 60 milioni gli animali domestici in Italia: sempre di più come dei figli

Sono oltre 60 milioni gli animali domestici in Italia: sempre di più come dei figli

28 Luglio 2020

Ci sono diversi studi scientifici che sottolineano come la compagnia di un animale domestico possa far bene agli individui sia da un punto di vista psicologico, sia a livello fisico. D’altronde chi possiede un pet conosce perfettamente i numerosi vantaggi della loro compagnia, certo confermati dagli studi ma evidenti anche e soprattutto nella vita di tutti i giorni. Non stupisce quindi che attualmente in Italia si trovino oltre 60 milioni di animali domestici, sparsi fra le case delle famiglie del nostro paese.

Quattro famiglie su dieci hanno un pet in casa

Gli italiani amano gli animali domestici, e i dati lo testimoniano. Secondo una recente ricerca condotta da Eurispes, ben quattro famiglie su 10 ospitano in casa un animale domestico, fra cani, gatti, tartarughe, pesci, criceti e altri amici senza il dono della parola. Nella classifica dei preferiti spiccano al primo posto i cani, con una percentuale del 49%, mentre i gatti conquistano la seconda posizione con il 30%. Una preferenza che ha anche un risvolto geografico, dato che stando agli studi al Nord si favoriscono soprattutto i gatti, mentre nelle regioni del Centro Sud vince l’amore per i cani. Numeri che testimoniano come, peraltro, nella maggior parte dei casi fra esseri umani e animali si crei un legame fortissimo, come quello che unisce genitori e figli.

Aumentano gli animali, aumentano le spese

Proprio a causa di questo affetto sempre più intenso che lega gli italiani ai propri animali domestici, i nostri connazionali spendono cifre sempre più alte per le cure dal veterinario e per il cibo. Sacrifici che le famiglie affrontano volentieri, e che comprendono anche quello relativo all’acquisto degli accessori. D’altronde, si tratta di spese che possono essere affrontate anche con serenità, dato che quelle veterinarie ad esempio sono affrontate da molti attraverso la stipula di un’assicurazione per il proprio cane che, tra i vari servizi compresi, prevede anche questa copertura. I dati infatti testimoniano come le spese veterinarie siano attualmente estremamente alte in Italia, dato che il loro valore ha raggiunto circa i 2 miliardi di euro all’interno di questo mercato. Un dato che non sorprende più di tanto, considerando che solo l’Ungheria ospita più pet di noi in Europa.

Gli animali domestici? Sono come figli

Costi affrontati con serenità dal momento in cui molti non vedono cuccioli all’interno della casa, ma quasi veri e propri figli. Il 71% dei possessori di pet, infatti, inquadra il proprio animale domestico come un membro della famiglia, con tutte le conseguenze del caso. Non si bada a spese per coccolarlo e per curarlo, e quando ci sono dei problemi si soffre in modo tremendo, fino ad arrivare a lutti che possono durare anni. C’è anche chi veste il proprio cane, antropomorfizzandolo, e chi parla con lui, confidandosi nei momenti più difficili. Di conseguenza, è facile capire quanto sia importante il legame e l’affetto che uniscono i cittadini italiani ai propri animali domestici.

I numeri appena visti hanno dimostrato come gli italiani siano uno tra i popoli più affezionati ai propri animali domestici, tanto che sono disposti a non badare a spese per assicurare loro salute e felicità come a veri membri della famiglia.