Sondaggi: Continua la discesa del Carroccio, cresce la fiducia nelle forze di Governo

Sondaggi: Continua la discesa del Carroccio, cresce la fiducia nelle forze di Governo

28 Aprile 2020

Michele De Leo – La gestione dell’emergenza Coronavirus potrebbe favorire un rafforzamento del Governo in carica. Gli ultimi sondaggi lasciano emergere, infatti, una crescita dei partiti dell’Esecutivo di Giuseppe Conte, soprattutto a scapito della Lega che – pur restando la prima forza politica italiana – continua a perdere terreno e suscitare sempre meno simpatie. Si tratta – va detto – di sondaggi, effettuati in una fase molto complicata e delicata. Restano, però, fortemente indicativi e non vanno sottovalutati. L’ultimo sondaggio Swg, diffuso dal Tg de La7, evidenzia che la Lega, già sotto il 30%, si attesterebbe oggi al 28,2%, con una perdita percentuale di 1,3 punti rispetto ad una settimana fa. Sarebbero i partiti di Governo a guadagnare esattamente quanto perso dal Carroccio: rispetto allo stesso sondaggio del 20 aprile, il Movimento Cinque Stelle guadagnerebbe un punto percentuale, mentre il Partito Democratico passerebbe dal 20% al 20,3%. I grillini restano ancora sul podio, ai piedi del quale resiste Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che, anzi, guadagna ancora consensi attestandosi al 13,8%. Lievi margini di risalita – peraltro pari a quelli del Pd – vengono registrati pure da Forza Italia e Italia Viva che – nonostante le polemiche – resterebbe abbondantemente sotto al 4%. I rappresentanti del partito fondato da Matteo Renzi hanno più volte, in passato, messo in discussione i sondaggi diffusi dal Tg di La7, evidenziando come Italia Viva sia attestata già intorno al 5%. Sarebbero in minimo calo – secondo l’ultimo sondaggio di Swg – il gruppo di Sinistra Italiana, Mdp e Articolo 1 – insieme, arriverebbero al 3,4%, parimenti con Italiana Viva – ed Azione di Carlo Calenda, mentre tornerebbe a crescere Più Europa di Emma Bonino. In un Paese che prova a ripartire dopo la prima, dura fase dell’emergenza coronavirus, la politica è chiamata a svolgere un ruolo determinante. I sondaggi – più che in un’ottica elettorale, con le urne che restano ancora lontane – potrebbero rappresentare, in questa fase, il gradimento della gente rispetto alle modalità di gestione di un’emergenza che ha prodotto effetti devastanti e che resta ancora ben lontana dall’essere superata.