Solofra – Restituito l’archivio storico alla città

0
5

Solofra – A distanza di ventisette anni, il 23 maggio, faranno ritorno a Solofra ben duecento faldoni contenente la storia locale dall’ottocento al 1980. Documenti recuperati subito dopo l’evento sismico dell’ottanta, che colpì Palazzo S. Agostino sede, all’epoca del Comune solofrano. Dalla sovrintendenza napoletana, dopo un attento inventario, sono stati trasferiti a quella avellinese. Su iniziativa della storica locale Mimma De Maio, direttrice onoraria della Biblioteca – Centro Studi Solofra, coadiuvata dalla responsabile di questa, Lucia Petrone, i faldoni, dopo anni di esilio presso l’ Archivio di Stato di Avellino, ritorneranno nella città conciaria. Saranno collocati presso una sala del Palazzo ducale Orsini, con scaffalature idonee a contenere tali documenti. Un ruolo importante, affinché Solofra si riappropriasse di parte della sua storia, lo ha giocato la sovrintendente archivistica, dott.ssa de Divitiis Maria Rosaria, dell’Archivio napoletano che metterà tra l’ altro a disposizione i mezzi di trasporto per i faldoni della storia solofrana.(d.g)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here