Solofra, parcheggio interrato: il caso arriva all’Authority a Roma

0
1

Solofra – Il progetto del parcheggio interrato a piazza Marello arriva all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, l’organo di Stato che vigila sul rispetto delle regole che disciplinano la materia dei contratti pubblici, dotato di indipendenza funzionale, di giudizio, di valutazione e di autonomia organizzativa. Ad interessare della vicenda l’Authority è stato direttamente l’Ordine degli Architetti di Avellino che in una nota inviata anche al Comune di Solofra ha sollevato “… dubbi sulla regolarità delle procedure” di affidamento dell’incarico professionale e dell’approvazione del progetto che rientra – si ricordi – nell’ambito dei fondi europei per l’accelerazione della spesa.

L’Ordine ha pertanto segnalato: “Sorgono forti dubbi sulla regolarità della procedura messa in essere che sembrerebbe violare la normativa vigente in materia di appalti pubblici, nell’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria”.
Nella segnalazione si fa riferimento all’assenza della progettazione preliminare e all’importo di riferimento per gli oneri tecnici rispetto ai quali presentare un’offerta (l’incarico è stato aggiudicato infatti in presenza di una sola offerta pervenuta rispetto a 13 inviti diramati). Ma l’Ordine punta i riflettori anche sull’importo complessivo “per oneri tecnici” di 212mila euro (comprendente la progettazione definitiva-esecutiva e coordinamento per la sicurezza) che essendo superiore alla soglia dei 100mila euro avrebbe dovuto prevedere una tipologia di avviso pubblico e pubblicità diversa (in ossequi alla disciplina comunitaria).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here