Solofra, i mercatali chiedono giusta applicazione del canone

Solofra, i mercatali chiedono giusta applicazione del canone

13 Agosto 2021

“Bisogna che gli ambulanti si ribellino affermando la loro legittima posizione supportata anche dal ministero”. E’ quanto afferma il presidente del CNA Arcangelo Franzese che chiede giusta applicazione del canone relativamente ai mercatali di Solofra.

Di seguito la lettera inviata al Prefetto Avellino, al Sindaco, all’ Assessore al ramo Tributi, all’ Assessore al ramo A.P., al Presidente del Consiglio Comunale, alla Segreteria Generale, al Responsabile del settore Finanziario e al Comando della Polizia Municipale di Solofra.

A rinforzo della bontà delle Nostre ragioni alleghiamo la Risoluzione del MEF-RISOLUZIONE N. 6/DF del 28 luglio 2021-, contestualmente intimiamo l’ente amministrativo, non solo alla giusta applicazione del canone relativamente ai mercatali, con contestuale modifica della delibera di giunta Numero 49 Del 21-04-2021 (dl 160/2019), ma con questa ulteriore integrazione, intimiamo alla restituzione delle maggiori somme versate ed incassate contra legem, che in caso di reiterata inosservanza, anche della risoluzione in allegato, si paleserà come un’ illecito arricchimento.

Vista la -RISOLUZIONE N. 6/DF del 28 luglio 2021- di seguito calcoliamo che per un box di 30 Mq il tributo da corrispondere è il seguente: 

€ 0,70 x 30 mq= € 21/24 = 0,875 (tariffa oraria) x 9 (ore max) = 7,875 – 40% (come da reg. comunale) = 4,725, questo è quanto all’ente gli è dovuto incassare per un posteggio di 30 mq, a norma della legislazione nazionale vigente.

Ancora una volta alleghiamo ricevuta di pagamento che quantifica, contra legem, il costo dell’occupazione di un posteggio di 30 mq in 30 € per 9 ore (1 € a mq).

Al momento nessuna replica da parte del sindaco di Solofra Michele Vignola.