Solofra, furto di energia elettrica: nei guai giovane titolare di un locale

0
17
carabinieri-solofra

Finisce nei guai un giovane esercente a Solofra, denunciato dai Carabinieri a piede libero per furto di energia elettrica.

I FATTI – Secondo quanto accertato dai militari dell’Arma, l’uomo infatti utilizzava un potente magnete posto sul contatore per alterarne il funzionamento.

In particolare, per rimediare agli eccessivi consumi, il giovane titolare di un locale pubblico della Città conciaria aveva trovato il modo per “risparmiare” corrente elettrica, manomettendo il contatore: grazie ad un grosso magnete artatamente applicato, venivano modificati i parametri elettrici sia di potenza che di flusso riducendo il consumo di circa l’82%.

L’illegale congegno è stato sottoposto a sequestro.

Con l’ausilio di personale specializzato, veniva quindi rispristinato il regolare funzionamento del contatore.

Il giovane è stato quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di furto aggravato.