Solidarietà ai giornalisti irpini, la Slc Cgil stigmatizza il comportamento dell’amministrazione comunale

Solidarietà ai giornalisti irpini, la Slc Cgil stigmatizza il comportamento dell’amministrazione comunale

12 Ottobre 2021

Nella giornata odierna l’assemblea generale di SLC (sindacato comunicazioni) Cgil nell’ambito della conferenza di organizzazione ha inteso stigmatizzare quanto sta accadendo presso il Comune della Città di Avellino, dove si impedisce l’accesso ai giornalisti senza che vi sia alcun regolamento per l’accesso, demandando tutto alla discrezionalità del sindaco Gianluca Festa.

Per la SLC Cgil Avellino è assurdo che nei giorni in cui la filippina Maria Ressa ed il russo Dmitry Muratov sono stati insigniti del Nobel per la Pace, in Italia, ad Avellino, si creano problemi e difficoltà nello svolgere il lavoro dei giornalisti.

La SLC con il segretario generale Sabino La Rocca e il segretartio generale della Cgil Avellino Franco Fiordellisi chiedono al sindaco di Avellino e alla sua giunta di predisporre un regolamento di accesso e trasparenza: tali atti sono fondamentali, in una democrazia di prossimità come i comuni, per garantire la trasparenza e la massima partecipazione dei cittadini agli atti e attività amministrative degli assessori e dei consiglieri.