Soccorso alpino e speleologico, D’Amelio: “Approvata legge per il riconoscimento della pubblica utilità”

Soccorso alpino e speleologico, D’Amelio: “Approvata legge per il riconoscimento della pubblica utilità”

29 Ottobre 2019

“Con voto unanime il Consiglio regionale della Campania ha approvato la legge sul “Riconoscimento e potenziamento del soccorso in ambiente impervio” di cui sono stata firmataria.

Un provvedimento richiesto da tempo dal Soccorso alpino e speleologico della Campania – CNSAS, da decenni impegnato a supporto del nostro sistema di Protezione civile”. Così dichiara la presidente del Consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio a margine della seduta odierna di Consiglio regionale.

“Con questa legge la Regione Campania riconosce la funzione di pubblica utilità delle attività svolte dal Soccorso Alpino e Speleologico della Campania, al fine di potenziare e ottimizzare il sistema della Protezione civile nella gestione delle emergenze di soccorso nelle aree montane e impervie, creando una collaborazione diretta con il Corpo”, continua D’Amelio.

“Per la sua particolare geografia la Campania è uno dei territori italiani a più alto rischio soccorso, ma anche meta di crescente attrattività per appassionati e amatori che scelgono le nostre grotte, le nostre montagne e i nostri sentieri per vivere un’esperienza a contatto con la natura, spesso mettendo a repentaglio la propria vita a causa di comportamenti avventati. Per questo motivo – conclude la presidente – era necessaria una legge di potenziamento del soccorso in ambiente impervio che valorizzasse l’elevata competenza dei volontari”.