Strada abusiva tra i boschi di un’area protetta, scatta la denuncia per un imprenditore

0
5

Nuovo blitz dei Carabinieri in tema di trasformazioni incontrollate del territorio a danno del patrimonio paesaggistico ambientale irpino.

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Baiano, con i colleghi della Stazione Carabinieri Forestale di Monteforte Irpino, hanno denunciato il titolare di un’azienda boschiva.

Le indagini svolte in agro di Sirignano, in collaborazione con il personale dell’Ufficio Tecnico del citato Comune, hanno permesso di stabilire che il 60enne, nella località montana “Fornino” ubicata a circa mille metri di altezza, aveva realizzato due piste di esbosco al fine di agevolare il transito di mezzi. Il tutto però in un’area boschiva vincolata paesaggisticamente ed idrogeologicamente, situata all’interno del Parco Dorsale del Partenio riconosciuto Sito di Interesse Comunitario.

In considerazione del danno irreversibile procurato al bosco, il titolare dell’azienda è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica poiché ritenuto responsabile dei reati di assenza di permesso di costruire, costruzione abusiva in zona boscata e soggetta a vincolo paesaggistico SIC, distruzione e deturpamento di bellezze naturali nonché trasformazione e mutamento di destinazione dei boschi e dei terreni sottoposti a vincolo idrogeologico.

L’azione repressiva messa a segno dai Carabinieri va a suffragare analoghe attività investigative condotte con successo negli ultimi mesi dai militari dell’Arma nei boschi dell’Irpinia.