Sidigas tratta la vendita della rete del gas

Sidigas tratta la vendita della rete del gas

13 Settembre 2019

di Andrea Fantucchio – Sidigas pronta a vendere la rete del gas a una società, probabilmente Italgas. E’ questa la notizia più importante che è venuta fuori dall’udienza di questa mattina al tribunale di Avellino.

Si discuteva dell’appello cautelare del procuratore aggiunto, Vincenzo D’Onofrio, contro il decreto di sequestro firmato dal gip, Marcello Rotondi. Il magistrato aveva ridotto, l’iniziale sequestro di 97 milioni alle aziende, a otto milioni per il solo De Cesare. I giudici, verosimilmente, decideranno fra dieci quindici giorni.

Il Pm chiedeva di riapplicare l’iniziale sequestro. La difesa dell’azienda, affida all’avvocato Alfono Quarto, ha illustrato il percorso di concordato in bianco scelto da Sidigas per evitare il fallimento richiesto dalla Procura. Per concordato in bianco si intende la procedura per ripianare i debiti.

La società ha chiesto altri sessanta giorni, per presentare il piano, e ha parlato proprio della trattativa che sarebbe in corso per vendere la rete del gas. L’acquirente? Si parla di Italgas. Colosso nel settore della distribuzione di gas naturale.

Intanto, martedì, è in programma un incontro dal giudice fallimentare Pasquale Russolillo. Sono stati convocati i rappresentati di Sidigas, i commissari giudiziali, i creditori e il procuratore aggiunto, Vincenzo D’Onofrio.