Sfruttare una sedia a dondolo per arredare

0
44

La sedia a dondolo è un oggetto non solo comodo ma anche di design, che non appartiene esclusivamente al passato. Oggi infatti è possibile trovare modelli molto moderni, in grado di trasformarsi in perfetti complementi d’arredo.

Certamente chi ne acquista una pensa a garantire un angolo di relax alla stanza nella quale la pone: non la si deve porre infatti solo ed esclusivamente all’esterno, come su un balcone o un terrazzo, ma può diventare parte integrante della camera da letto o del salotto.

Quale scegliere?

In realtà, con il nome di sedia a dondolo vengono indicate diverse tipologie di seduta, che hanno la caratteristica comune di avere la base incurvata, che consente così di dondolarsi seguendo un movimento che vada avanti e indietro.

Qual è quella più indicata per voi e per l’ambiente nella quale volete inserirla? Vediamo insieme i vari modelli disponibili sul mercato.

La sedia a dondolo classica

Se state cercando il tipico modello che avevano i vostri nonni, quindi quello tradizionale, dovrete orientarvi su una sedia in legno, che abbia gambe diritte e che sia possibile rivestire con un bel cuscino, per renderne comoda la seduta.

Potrete optare per un modello vecchio, quindi da restaurare, da reperire in uno dei tanti negozi di antiquariato presenti nelle città o sul web, per risparmiare qualcosa in più. Le dimensioni sono certamente importanti, quindi dovrete avere a disposizione abbastanza spazio per collocarla.

La sedia a dondolo reclinabile

Se cercate il massimo del comfort, optare per la tipologia reclinabile è l’ideale: non solo infatti permette di dondolarsi per avere relax ma anche di dormirci su, trovando l’inclinazione giusta della spalliera.

Il vantaggio di questo modello è quello di assicurare una base d’appoggio per i piedi e le spalle e di essere solitamente imbottito, per non dover acquistare a parte cuscini non solo decorativi.

La poltrona a dondolo

Una sedia pensata esclusivamente per un ambiente chiuso, quindi non per l’esterno, è la poltrona a dondolo, un modello che solitamente ha un design molto curato e che può essere realizzato tanto in legno quanto in metallo.

Si tratta di una tipologia molto comoda e dallo stile contemporaneo, adatta per l’angolo TV oppure per completare l’arredamento del salone in maniera consona al vostro gusto.

La tipologia girevole

Ideale per il salotto, nel quale sono presenti anche la TV e il computer, la sedia a dondolo girevole permette di ruotare la seduta anche mentre si è al di sopra e quindi di poter dare un’occhiata al programma in onda, mentre si legge un buon libro.

Questo vuol anche dire che sarà possibile collocarla in qualsiasi punto della stanza, in quanto la base girevole non costituisce un impedimento a svolgere tutte le attività che si vuole.

La sedia a dondolo per due

Se volete condividere il momento di relax con la persona che amate, la soluzione ideale è quella di scegliere una sedia a dondolo per due, ovvero un modello biposto, che vi permetterà di cullare voi e la vostra dolce metà.

Date le dimensioni, però, dovrete prima valutare lo spazio a disposizione, visto che si tratta di un complemento d’arredo abbastanza ingombrante.

A mezzaluna

Volete sfruttare la vostra sedia a dondolo per fare un bel riposino? Un modello a mezzaluna è quello che ci vuole: la forma che lo contraddistingue è molto semplice e quindi va bene anche in un ambiente privo di abbellimenti architettonici.

Si tratta di un oggetto moderno, ben imbottito e quindi abbastanza comodo da assicurare una bella pennichella pomeridiana.

Come collocarla nel modo giusto?

Consideriamo adesso il modo migliore per godere di questo prezioso oggetto all’interno della vostra abitazione. Partiamo dal salotto, nel quale è preferibile collocare la sedia a dondolo in prossimità di una finestra o dove la luce arriva meglio.

In questo modo sarà molto più facile sfruttare le ore del giorno per leggere, per cucire o anche per godere del sole stando comodamente seduti in casa. Nel caso in cui abbiate un camino, metterla nelle sue vicinanze vi aiuterà a riscaldarvi durante le fredde giornate invernali.

All’interno della stanza da letto è preferibile collocarla in un angolo, in modo che costituisca un elemento complementare all’arredamento della camera senza risultare disarmonica. Anche per questa ragione, non la decorate eccessivamente.

Per l’esterno, invece, è di fondamentale importanza prestare attenzione ai materiali che compongono quella che sceglierete: meglio evitare il legno, che mal sopporta l’umidità. Il ferro, anche se resistente, può ossidarsi, per cui la soluzione giusta sembra essere il vimini.