Sesso con le fedeli in Alta Irpinia: pastore evangelico a processo

0
42

Il Giudice dell’Udienza Preliminare di Napoli Rosa Maria Aufieri ha disposto il rinvio a giudizio del pastore evangelico che, secondo l’imputazione, avrebbe per anni approfittato sessualmente delle proprie adepte in Alta Irpinia con prestazioni sessuali all’insaputa dei mariti delle stesse e spesso coinvolgenti sia le madri che le figlie.

Il procedimento è nato dall’opposizione alla richiesta di archiviazione proposta da due donne, madre e figlia, difese dall’avvocato Danilo Iacobacci, che nei mesi scorsi fu accolta dal Gip di Napoli, Dario Gallo. Opposizione dalla quale originò la richiesta di rinvio a giudizio da parte del P.M. della Direzione Distrettuale Antimafia Maurizio Giordano e quindi l’udienza preliminare di questa mattina.

Nel corso dell’udienza di stamane, il GUP di Napoli ha accolto le richieste della Procura e dell’avvocato delle uniche due donne costituitesi parte civile, il penalista Danilo Iacobacci, rinviando a giudizio l’uomo, difeso dall’avvocato Giovanna Perna, innanzi alla Corte di Assise di Avellino per l’udienza dell’8 maggio prossimo. In quella sede l’imputato dovrà rispondere della riduzione in schiavitù di molte delle sue fedeli.