Serino – Rapina al Banco di Napoli, 5mila euro il bottino

21 Settembre 2005

Serino – A due mesi di distanza, torna nuovamente in azione la banda del taglierino. Intorno alle 10.30, un uomo con il volto semitravisato da un grosso paio di occhiali da sole con lenti scure, è riuscito ad eludere il vigilantes posto all’ingresso del Banco di Napoli a Serino e ad entrare all’interno dell’Istituto di Credito. Neppure il sofisticato sistema di rilevamento di oggetti della porta blindata ha bloccato il malvivente: con molta probabilità il taglierino era conservato in un involucro di plastica ed è per questo che le videocamere non hanno rilevato l’arma bianca. Entrato in Banca, si è avvicinato ad uno dei cassieri e, dopo averlo minacciato di morte, si è fatto consegnare l’incasso, pari a 5 mila euro. Mentre andava in scena la rapina, in Banca vi erano alcuni clienti che hanno vissuto momenti di paura perché preoccupati che l’assalto potesse degenerare. Il malvivente, incassato il bottino, si è dato alla fuga a piedi. All’arrivo dei Carabinieri della Stazione di Serino e della Compagnia di Avellino, guidati dal Tenente Stefano Di Napoli, nessuno traccia del rapinatore che, con molta probabilità sarà scappato con l’aiuto di un complice che forse lo attendeva fuori dall’Istituto di Credito. I Carabinieri si sono fatti consegnare dal direttore della Banca le vhs delle telecamere a circuito chiuso al fine di trovare elementi utili per ricostruire l’identikit del malvivente e stanno vagliando il modus operandi dei malviventi che sono riusciti a svaligiare, durante l’estate, il Banco di Napoli di Atripalda e la Banca della Campania a Serino. Comunque, per il momento, nessuna traccia del rapinatore e di un suo eventuale complice.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.