Serino, l’assessore Rocco: “Invitiamo il sindaco di Avellino per un confronto”

0
33

“In questi ultimi giorni abbiamo appreso, dai quotidiani locali, della deflagrazione del cartellone degli eventi estivi ad Avellino città. Notizia che ci ha lasciati basiti in quanto è la prima volta che accade una cosa del genere, almeno da quando ne abbiamo memoria. Ci è profondamente dispiaciuto apprendere questa notizia perché i primi ad essere penalizzati saranno inevitabilmente i tanti cittadini che quest’estate, per i motivi più svariati, non si allontaneranno da Avellino e dall’Irpinia”.

Questo il commento a firma di Marcello Rocco, assessore al turismo, politiche giovani ed europee del Comune di Serino, e Marcello Rodia, Presidente dell’Associazione E20.

“Non ci interessa entrare nel merito della vicenda, ma vogliamo tendere una mano all’amministrazione comunale tutta, partendo dal sindaco della città capoluogo Vincenzo Ciampi e dalla sua Giunta, invitandoli a venire a trascorrere una serata, a Serino, in nostra compagnia in occasione del Gran Galà della Pizza.

La kermesse, che inizierà questa sera per poi terminare giovedì 16 Agosto – aggiungono – metterà al centro la promozione del territorio, l’enogastronomia, spettacoli ma anche temi sociali come quelli a favore delle mamme e della prevenzione dal cancro.

Il nostro vuole rappresentare, quindi, un abbraccio ideale ed un invito a venire da noi a tutti gli avellinesi che quest’anno si sono visti privare di momenti di spensieratezza e di sano divertimento nella propria città.

Ci teniamo però a precisare al sindaco Ciampi che la manifestazione è promossa dall’Associazione E20 e patrocinata dall’Assessorato al Turismo e alle Politiche Giovani del Comune di Serino e che quindi non vedrà marchi di partito come invece lui aveva paventato per il ferragosto avellinese.

Ci stiamo mettendo il cuore e l’anima per la riuscita del Gran Galà della Pizza e – concludono – anche se, naturalmente, ognuno di noi ha una sensibilità politica, quest’ultima non verrà ostentata in un momento come questo in quanto tali eventi sono creati per tutti i cittadini e non solo per quelli che fanno parte della propria fazione politica.

Ci farebbe piacere spiegare al sindaco di Avellino, con umiltà ma altrettanta consapevolezza, come anziché pensare a sperperare denaro per l’affissione di cartelloni 6×3 con le facce degli avversari/nemici da dare in pasto alla folla, quelle energie e quelle risorse, a prescindere se private o pubbliche, potrebbero essere investite per riqualificare una zona qualsiasi della città capoluogo. Noi, ad esempio, grazie ad un lavoro sinergico tra l’Assessorato al Turismo e l’Associazione E20, abbiamo riqualificato (ritinteggiato, fatto lavori di manutenzione, ecc) l’area che interesserà la manifestazione. Lavori e spese tra l’altro sostenute dai volontari dell’Associazione promotrice della manifestazione.

Di questo e di tanto altro ci piacerebbe parlare con il sindaco e gli amministratori di Avellino, qualora decideranno di venirci a trovare a Serino, dal 12 al 16 Agosto, al Gran Galà della Pizza”.