Sequestri e traffico internazionale di auto dietro l’arresto ad Avellino

Sequestri e traffico internazionale di auto dietro l’arresto ad Avellino

8 Aprile 2021

Il tribunale di Bologna ha deciso di revocare l’arresto in carcere, disponendo i domiciliari, per una 40enne gambiana arrestata ad Avellino con l’accusa di sequestro di persona. I gip ha accolto l’istanza degli avvocati Fabio Tulimiero e Giuseppe Giammarino.

L’indagine della Polizia di Bologna era scattata dopo Il furto di un Range Rover a Brescia, nel luglio del 2019. Il ladro aveva raccontato che, dopo essere tornato ai domiciliari,  era stato raggiunto a casa da tre persone di origine africana. Lo avevano condotto in un edificio, minacciandolo di morte con una pistola. Non credevano alla storia dell’arresto, pensavano volesse fregarli. 

L’uomo, che alla fine li aveva convinti ed era stato rilasciato, ha permesso agli investigatori di ricostruire il traffico di auto rubate. Dall’Italia arrivavano in Francia o Spagna per poi essere dirottate in Africa.