Scomparsi nel nulla, attivata la task-force. Il Prefetto: “Puntiamo sulla prevenzione”

Scomparsi nel nulla, attivata la task-force. Il Prefetto: “Puntiamo sulla prevenzione”

12 Dicembre 2019

Attivata la task-force a Palazzo di Governo tra il nuovo Prefetto di Avellino Paola Spena, le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, il Corpo del Soccorso alpino e speleologico, i sindaci, la Protezione Civile e i rappresentanti delle associazioni, per la ricerca delle persone scomparse.

Oggi, 12 dicembre, è la giornata loro dedicata, che cade simbolicamente in questa data perché vent’anni fa, appunto un 12 dicembre, una giovane madre scomparve nel nulla.

“Punteremo soprattutto sulla prevenzione – precisa il Prefetto – con corsi di formazione e, nei casi di soggetti sensibili, anche di braccialetti intelligenti per rintracciarli. L’obiettivo – aggiunge la dott.essa Spena – è anche quello di fare una ricognizione dei numeri sul territorio irpino, che non solo elevatissimi ma neanche pochi”.

Si parla di circa 500 sparizioni negli ultimi dieci anni, anche se nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di allontanamenti volontari.

“C’è da capire – continua il Prefetto – quali sono le situazioni per cui si possono riattivare le ricerche, perché le famiglie di queste persone scomparse meritano una risposta”.

Proprio negli ultimi tempi, a Frigento, è scomparso il 68enne Luigi Belvedere, che manca all’appello dal 7 novembre. Era il 2013 quando, invece, si persero le tracce dello studente di Torelli di Mercogliano Gianluigi Russo.