Scarichi abusivi, anche l’Irpinia nel mirino: 13 denunce

Scarichi abusivi, anche l’Irpinia nel mirino: 13 denunce

18 Dicembre 2020

I Carabinieri forestali di Avellino, Caserta e Benevento e il Noe del capoluogo partenopeo e di Caserta continuano le indagini sugli impianti di depurazione e la qualità delle acque scaricate nel Regi Lagni. A dicembre, complessivamente, i militari hanno eseguito 31 controlli dei quali ben 17 sono risultati non conformi, effettuando 3 sequestri, denunciando 13 persone ed elevando 7 sanzioni amministrative per oltre 51mila euro.

I primi accertamenti condotti hanno permesso di constatare che le probabili cause di inquinamento possono essere ricondotte a scarichi industriali illeciti e di aziende agricole. Spesso avvengono in momenti di condizioni metereologiche avverse.