Sbarchi, LI.SI.PO:”I soldi vanno spesi per gli italiani in difficoltà”

Sbarchi, LI.SI.PO:”I soldi vanno spesi per gli italiani in difficoltà”

20 Agosto 2020

“Il Ministro Lamorgese ed il Ministro Di Maio, piuttosto che chiudere i nostri porti ed i confini per vietare l’ingresso in Italia agli stranieri irregolari, sarebbero intenzionati a pagare ben 11 milioni di euroalla Tunisia per controllare le frontiere e contenere gli sbarchi – così ha commentato il Segretario Generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), Antonio de Lieto che continua –  strano Paese il nostro, si trovano 11 milioni  di euro per controllare gli sbarchi, ma non se ne  trovano molto meno per garantire  un tetto  ed il minimo vitale ad esseri umani, a nostri fratelli che non hanno la forza di protestare, di urlare la loro  rabbia verso l’indifferenza di tanti”.

“L’Italia – ha continuato de Lieto – spende somme ingenti per profughi, migranti o clandestini che siano, per far fronte alle loro varie esigenze. Perché non fa altrettanto per i tanti italiani in condizione di povertà estrema? Quante cooperative si interessano degli italiani senza casa, senza reddito e che vivono per strada? E’ consuetudine di tanti stranieri manifestare e scappare dai centri di accoglienza creando seri problemi”.

“L’Italia – ha rimarcato evidenziato il leader del LI.SI.PO.  – non è in grado di garantire un tetto, un lavoro, un aiuto ai suoi cittadini che, in tanti casi, vivono in condizioni peggiori degli stranieri. Un pensionato per invalidità riceve poco più di 280 € al mese, milioni di pensionati hanno pensioni di circa 500 € o anche meno, milioni di altri pensionati stentano ad acquistare l’indispensabile, la disoccupazione è alle stelle. Appare chiaro che il nostro Paese non è nelle condizioni di farsi carico di tanti stranieri che quotidianamente sbarcano nei nostri porti ed altri attraversano i confini terrestri, senza contare quelli già presenti sul nostro territorio nazionale”.

“E’ evidente – ha concluso de Lieto – che è indispensabile dare immediate risposte ai milioni di italiani in difficoltà, anche nella considerazione che per i cittadini stranieri, ospiti del nostro Paese, l’Italia ha fatto molto. Perché, a giudizio del LI.SI.PO., non spendere gli 11 milioni di euro per i nostri fratelli italiani che vivono in povertà assoluta? Signor Ministro Lamorgese, signor Ministro Di Maio, gli sbarchi irregolari non si fermano a suon di milioni di euro, si fermano con il blocco navale e la chiusura dei nostri porti. Lo Stato italiano, a parere del LI.SI.PO., deve spendere i soldi per gli Italiani, in quanto frutto di tributi versati dai cittadini Italiani!!!”