Sappe: nel carcere di Avellino lite tra detenuti, un ricovero per lesioni gravi

Sappe: nel carcere di Avellino lite tra detenuti, un ricovero per lesioni gravi

3 Gennaio 2021

“Il nuovo anno inizia, nel carcere di Avellino, come è finito: all’insegna del sangue e della violenza”. A dare la notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe secondo il quale “trapelano infatti notizie che appena passata la mezzanotte dell’ultimo dell’anno è scoppiata una violenta e sanguinosa lite, senza esclusione di colpi, tra due detenuti”.

“Nel Reparto detentivo dell’Alta Sicurezza – riferisce Emilio Fattorello, segretario per la Campania del sindacato di Polizia – qualche minuto dopo il brindisi per il nuovo anno, è scoppiata una violenta lite tra due detenuti di origine calabrese, compagni di cella. Il provvidenziale e professionale intervento del personale della Polizia Penitenziaria fa si che l’evento critico molto cruento non abbia registrato conseguenze più drammatiche. I Poliziotti in servizio con non poche difficoltà sono riusciti a dividere i due contendenti. Per uno dei due detenuti per le gravi lesioni subite, dai colpi ricevuti, è stato disposto dal Sanitario dell’Istituto un ricovero urgente, a mezzo 118, presso l’Ospedale Civile di Avellino”.

“Il detenuto per la gravità delle lesioni riportate, fratture e ferite veniva ricoverato per le cure del caso, quindi dimesso il primo dell’anno con ben 30 giorni di prognosi. Come si evince ancora una volta i colleghi in servizio ad Avellino, nonostante le gravi difficoltà operative esistenti, una tra tutte la esponenziale carenza organica, in particolare la notte di Capodanno, hanno saputo fronteggiare il grave evento critico con alta capacita professionale, a loro va tutto il compiacimento del Sappe”.