Santa Paolina, i 100 anni di nonna Olga. Il sindaco: “Prima volta nella nostra comunità”

Santa Paolina, i 100 anni di nonna Olga. Il sindaco: “Prima volta nella nostra comunità”

2 Luglio 2021

Sono cento le candeline spente stamani dalla Comunità di Santa Paolina per festeggiare i 100 anni di vita della signora Olga De Marzo. Grande l’emozione nel piccolo centro irpino dove in tanti, nel rispetto delle norme anticovid, hanno voluto farle gli auguri di persona. Il Sindaco, Rino Ricciardelli, accompagnato da una rappresentanza del Consiglio comunale, ha consegnato a nonna Olga una targa ricordo e un fascio di rose a nome di tutta la comunità. Breve ma intensa la cerimonia alla presenza dei suoi tre figli, dei nipoti e di tutti i suoi familiari che si son detti orgogliosi e fieri per il traguardo raggiunto dalla loro congiunta.   

“Oggi la comunità di Santa Paolina è in festa per questo straordinario traguardo della nostra signora Olga”, ha dichiarato il sindaco Ricciardelli durante la cerimonia di consegna della targa ricordo. “A memoria d’uomo, lei è la prima santapaolinara che spegne le cento candeline. Ovviamente non possiamo che essere orgogliosi, se non altro perché è un evento che non può che essere di buon auspicio per tutti i nostri concittadini. Mi auguro che, appena passata l’emergenza, potremo festeggiare ancora quello che è un momento straordinario per tutta la cittadinanza.”

Presente alla cerimonia anche il Presidente della Pro Loco, Giuseppe Silvestri, che ha onorato la “centenaria” con una pergamena commemorativa. In tarda mattinata l’evento è stato ulteriormente celebrato con una serie di fuochi pirotecnici voluti dalla famiglia, che si è detta “colma d’amore e d’affetto nei confronti della propria cara”, ringraziando tutti i compaesani “per la loro affettuosa partecipazione, augurando a tutti di poter vivere un momento così emozionante ed importante.”