Sanità, Aliberti (Noi Campani): “L’Asl continua a essere a servizio della vecchia politica”

Sanità, Aliberti (Noi Campani): “L’Asl continua a essere a servizio della vecchia politica”

25 Agosto 2020

“Non è un caso che a pochi giorni prima dalla presentazione delle liste vengano assunti 60 infermieri. Il personale sanitario serve, ma non per fare voti a qualcuno”. Bruno Aliberti, candidato di Noi Campani con Mastella, interviene sulle ultime assunzioni che il direttore generale dell’Asl intende effettuare. Il medico di Montoro chiede trasparenza rispetto ai prossimi bandi. “Mi rivolgo al governatore affinchè non si tratti dell’ennesima mossa per accontentare gli amici degli amici. L’Asl, piuttosto, si impegni a stare al fianco di chi durante l’emergenza ha dimostrato amore e professionalità nell’essere vicino a chi era colpito dal Covid”. L’unica soddisfazione per Aliberti è che finalmente venga preferito il personale sanitario a quello amministrativo. “Fino a questo momento, la priorità per i vertici dell’Asl era stato assumere impiegati e non medici e barellieri, chissà per quale ragione, adesso finalmente, dopo mesi di appelli, si è capito che la priorità sono le corsie. È servito, purtroppo, il Covid a farcelo comprendere. Scendo in campo con De Luca anche per voltare pagina in questo senso e per fare in modo che L’Asl sia gestita da personale sanitario competente, concreto e che rispecchia in pieno la politica del fare di De Luca e non di qualche suo feudale, che lo appoggia solo per convenienza”.