Saluto romano al comizio elettorale di Salvini: a processo

Saluto romano al comizio elettorale di Salvini: a processo

7 Agosto 2020

di AnFan – Il 6 maggio del 2019 quando Salvini venne ad Avellino, al Cinema Partenio, a sostenere il candidato sindaco, un 56enne di Mercogliano, in quell’occasione, esibì un saluto fascista.

Il sostituto procuratore, Teresa Venezia, ha deciso di citarlo in giudizio, senza passare per l’udienza preliminare. Secondo la Legge Scelba infatti chiunque pubblicamente faccia manifestazioni riconducibili al disciolto Partito Fascista compie un reato. Si rischiano fino a 3 anni di reclusione.

L’udienza ci sarà a dicembre e sarà presieduta dal giudice Lorenzo Corona. A difendere l’imputato ci saranno gli avvocati Michele Scibelli e Angelo Iandolo