Sacripanti: “Risparmiato Ragland, bene Severini. Mercato? Ci serve un lungo”

0
4

Settimana difficile per la Sidigas Avellino: senza Cusin, con l’influenzato Fesenko che non si è allenato e con il dolorante Ragland, è stata dura per coach Sacripanti preparare al meglio la sfida contro la Consultinvest.

Nonostante ciò rispettato a pieno il piano partita: “Avevamo previsto una gara del genere – afferma il coach – Volevamo risparmiare Ragland per accorciagli la partita il più possibile e averlo fresco nei momenti chiave. Fesenko ha giocato appena 15 minuti proprio perché non si è allenato in settimana”.

Partenza morbida secondo il coach: “Noi un pochino soft, Pesaro ha avuto grandi percentuali da oltre l’arco. La chiave è stata nel secondo quarto, abbiamo abbassato il quintetto e gli abbiamo fatto commettere sette palle perse. Siamo andati in vantaggio, poi nel secondo tempo abbiamo gestito bene”.

A sprazzi giocata anche una buona pallacanestro per il coach canturino che si complimenta per la prova di Severini, messo tatticamente sul loro play. “Sfruttato bene la sua occasione, non solo in attacco ma soprattutto in difesa. Bene anche Zerini”.

Infine uno sguardo sul mercato e sul match di venerdì contro Sassari: “Andersen? Non so se verrà, è un giocatore che ci interessa. Alberani sa di ciò che abbiamo bisogno, ci serve un lungo per gli allenamenti, ma anche come rassicurazione per un’eventuale assenza di Fesenko. Paradossalmente ci occorre un centro per non farlo giocare. Domani il mio staff sarà già all’opera per preparare il match contro la Dinamo, mentre i giocatori si godranno un po’ di riposo”.