Rissa Via Montuori: gli indagati salgono a 8: accertamento sui telefonini

0
2594
rissa avellino-2

AVELLINO- Salgono ad otto gli indagati per la rissa di Via Montuori avvenuta nella tarda serata del 17 marzo scorso.

La prima svolta nelle indagini degli agenti della Squadra Mobile di Avellino che ha portato il magistrato che conduce le indagini ad iscrivere gli otto giovanissimi, due ventenni di Prata, cinque ragazzi di Avellino e un diciannovenne residente nel salernitano, nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di rissa (ma le accuse potrebbero cambiare anche una volta accertato chi ha colpito il ragazzo che è rimasto ferito con l’aggiunta del reato di lesioni).

Tra gli indagati ci sarebbe anche un minorenne.

Nei loro confronti il pm Lorenza Recano, il magistrato che conduce le indagini, ha firmato un’informazione di garanzia necessaria a procedere agli accertamenti tecnici sui telefonini sequestrati dal personale della Squadra Mobile a tutti i ragazzi presumibilmente coinvolti nella rissa avvenuta nella traversa di Via De Concillis tra i due gruppi di giovanissimi.

Una rissa nata per futili motivi al termine della quale, un diciannovenne è rimasto ferito, tanto che si troverebbe ancora ricoverato in Terapia Intensiva dopo un delicato intervento al cranio.

L’accertamento della Mobile sui telefonini caduti sotto sequestro sarà conferito dalla Procura di Avellino martedì prossimo.