Rinnovo Asi, Vignola fa chiarezza: “Io candidato? A disposizione, ma decisione è dei sindaci”

Rinnovo Asi, Vignola fa chiarezza: “Io candidato? A disposizione, ma decisione è dei sindaci”

19 Maggio 2021

Renato Spiniello – “Io ai vertici dell’Asi? Sono da sempre abituato a non candidarmi ma a essere candidato. Come del resto è avvenuto anche per le Provinciali, dove fui proposto e poi tradito”.

Così il sindaco di Solofra Michele Vignola che questa mattina ha convocato la stampa a Palazzo Orsini alla vigilia dell’assemblea del consiglio generale Asi che eleggerà il successore di Vincenzo Sirignano e dei componenti del Comitato direttivo, oltre che i nuovi collegi dei revisori, effettivi e supplenti.

Un vertice che probabilmente dovrebbe slittare in seconda convocazione a lunedì, visto quanto affermato dal primo cittadino della Città della Concia: “A oggi non siamo stati convocati da nessuno e non c’è stato nessun tavolo”.

Per Vignola, che non esprime giudizi negativi nei confronti dell’amministrazione uscente che “ha operato in un contesto difficile e senza l’aiuto di nessuno”, “i sindaci devono tornare a essere protagonisti e scegliere in autonomia in un quadro politico chiaro”. Quello di Vignola, ci tiene a precisarlo, è “il Pd, il CentroSinistra e il governo Regionale”.

L’asse con Palazzo Santa Lucia è fondamentale per il sindaco di Solofra “per quello che sta facendo la Regione e per quello che può rappresentare il consorzio Asi come agenzia per lo sviluppo, questo viene prima di ogni spartizione o affermazione di un’egemonia politica. Abbiamo bisogno – conclude Vignola – di una rappresentanza del comitato Asi che sia espressione delle aree industriali della nostra provincia”.