Rifiuti Zero, a Sturno l’evento di chiusura del progetto “Meno è Meglio”

0
231

E’ previsto per sabato 29 luglio 2017, alle ore 17:30, presso la Biblioteca comunale di Sturno, l’evento di chiusura del progetto “Meno è Meglio”, finanziato da fondazione “Con il Sud – Bando ambiente 2012” dove verranno presentate le attività portate avanti, i risultati ottenuti e soprattutto quelle che saranno le prospettive future verso il progetto rifiuti zero.

Grazie al progetto “Meno è meglio” si è incentivata la riduzione dei rifiuti indifferenziati sul territorio della provincia di Avellino, grazie alla messa in pratica della strategia rifiuti zero – in particolar modo attraverso quattro azioni pilota consistenti in una centralina pubblica di erogazione di acqua potabile collocata presso il comune di Melito Irpino, due centri di riuso dove si effettua attività di recupero, riparazione e risistemazione di beni/oggetti di vario tipo, ricadenti nei comuni di Caposele e Avellino, e un impianto di compostaggio, dove poter conferire il rifiuto organico, situato nel comune di Frigento.

Ma la parte fondamentale del progetto si è esplicata attraverso una campagna di sensibilizzazione ai temi della riduzione e differenzazione dei rifiuti, effettuata in modo capillare in tutti i comuni della provincia di avellino, sensibilizzando le nuove generazioni (ma non solo), ad assumere comportamenti che puntino alla valorizzazione dell’utilità delle potenzialità “residue” di beni destinati a diventare “rifiuto”.

“Il nostro intento – afferma Stefano Iandiorio, coordinatore del comitato regionale Anpas Campania – è stato prevalentemente quello di lavorare sulla crescita di una “coscienza ambientalista” nella nostra comunità, affinché riconoscendo la validità della strategia rifiuti zero, ci possa essere nel più breve tempo possibile il consolidarsi di comportamenti virtuosi che portino se non all’azzeramento, almeno ad una sostanziale riduzione della produzione di rifiuti nella nostra verde Irpinia”.