Regione – Operatori sociali: 400mila euro per interventi formativi

0
12

Un Servizio Civile di qualità: è questo l’obiettivo della Regione Campania adesso che, in seguito all’istituzione del proprio Albo Regionale degli Enti di Servizio Civile, avverte l’importante responsabilità della crescita etica, culturale e professionale dei giovani volontari che decidono di dedicare un anno della loro vita a quest’entusiasmante ed impegnativa avventura. Ma puntare sulla qualità significa investire sulla formazione: non c’è crescita senza formazione. Pertanto, al fine di favorire lo sviluppo e il consolidamento degli Enti accreditati all’Albo e di migliorare le competenze tecniche e professionali delle figure che operano nella gestione del Servizio Civile, la Regione Campania ha ritenuto di investire 400.000 Euro nella promozione di interventi formativi per operatori chiave del settore quali i Progettisti, i Formatori, i Selettori e i Responsabili locali degli Enti di Servizio Civile. La Regione, attraverso questo bando pubblico (pubblicato sul Bollettino Ufficiale n. 2 dell’8 gennaio 2007), intende coinvolgere in quest’azione formativa gli Enti di prima classe che operano in ambito regionale. In virtù della loro pluriennale esperienza nell’ambito del Servizio Civile Nazionale, esperienza che ne garantisce la serietà e li rende degni di giusta fiducia, essi sono quindi chiamati a presentare progetti per la realizzazione di corsi di formazione destinati al personale di tutti gli Enti accreditati, in particolare di quelli di II, III e IV classe. I corsi progettati dovranno riguardare tutti i settori del Servizio Civile: l’assistenza sociale, la tutela dell’ambiente e la protezione civile, l’educazione, la promozione e la salvaguardia del patrimonio storico, artistico e culturale. Gli operatori, formati in tal senso, garantiranno ai volontari gratificanti e preziose esperienze di Servizio Civile. I giovani campani avranno modo di scoprire sul campo cosa voglia realmente dire essere cittadini: partecipare alla difesa del proprio territorio non impugnando un’arma, ma adoperandosi per il bene e la pace della comunità intera. (Ufficio Stampa Regionale)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here