Regione – Disciplina delle acque, licenziato il disegno di legge

0
10

Regione – “Disciplina della ricerca ed utilizzazione delle acque minerali e termali, delle risorse geotermiche e delle acque di sorgente”: la Giunta di Palazzo Santa Lucia, su proposta dell’assessore Regionale alle Acque Minerali e Termali, on. Enzo De Luca, nella seduta del 23 novembre ha licenziato il disegno di legge sollecitato dal Presidente della Campania on. Antonio Bassolino. Fra i primi testi normativi adottati dalle Regioni dopo la riforma del Titolo V della Costituzione, il provvedimento si pone l’obiettivo di disciplinare, in modo organico e completo, la materia delle acque aventi particolari caratteristiche come quelle minerali e termali, nonché le piccole utilizzazioni geotermiche e le acque di sorgenti, in una Regione che vanta il più ricco bacino idrico del Mezzogiorno.
Il responsabile regionale delle acque minerali e termali ha espresso la sua soddisfazione “per l’approvazione di un testo che valorizza la risorsa idrica del territorio campano e ne razionalizza l’uso, sia attraverso la corretta individuazione e protezione dei siti di captazione, sia attraverso la definizione dei requisiti imprenditoriali dei concessionari. Va incontro alle giuste esigenze degli operatori del settore mediante la semplificazione e la rapidità impresse ai procedimenti amministrativi per le autorizzazioni e concessioni ed affronta il discorso della qualità e sicurezza, istituendo il marchio di qualità termale con l’obiettivo di qualificare maggiormente le aziende campane nel panorama termale nazionale”.
Insomma: “La promozione delle iniziative del settore delle acque minerali e termali, tese alla valorizzazione ed allo sviluppo del territorio ed alla creazione di nuovi posti di lavoro, trova nel disegno di legge un interessante sistema incentivante”. Un risultato conseguito anche grazie alle proposte ed ai suggerimenti venuti dalle associazioni di categoria in una serie di incontri e di tavoli tecnici di concertazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here