Regione – D’Ercole: ‘Emergenza rifiuti, un silenzio assordante’

0
59

“Un silenzio assordante”. Così si è espresso il capogruppo regionale di Alleanza Nazionale, Francesco D’Ercole, a proposito delle ultime notizie sull’emergenza rifiuti. “Un silenzio che lascia assolutamente perplessi. Tutto ciò che i consiglieri regionali riescono a carpire sull’emergenza rifiuti è quello che leggono sui giornali. Oggi apprendiamo che il Capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, si prepara a prendere il posto del prefetto Corrado Catenacci alla testa del Commissariato per l’emergenza rifiuti. Ma come si sia pervenuti a questa scelta, nessuno lo sa. Su questo punto chiederemo lumi al Governo centrale. Ma ciò che ci lascia ancora più perplessi è il constatare che anche sulle scelte di stretta competenza regionale, i consiglieri continuano ad essere tenuti all’oscuro di tutto. (Nel pomeriggio, la smentita da parte del capo della Protezione Civile Guido Bertolaso: “Nessuna rivoluzione in atto”, ndr). Mi riferisco al fatto che da qualche mese si sente parlare di un nuovo piano per lo smaltimento dei rifiuti che sarebbe in via di definizione, ma, ufficialmente, i componenti dell’assemblea regionale non sono stati messi a conoscenza di chi stia provvedendo a metterlo a punto, quali siano gli indirizzi, le linee e le strategie che si prevede di seguire. Sappiamo che è stato rescisso il contratto con la Fibe, ma chi, come e perché, ne prenderà il posto non è dato saperlo. Sul fronte dell’emergenza la Giunta Regionale continua ad operare con assoluta discrezionalità, ritenendo di non dover dar conto a nessuno delle proprie azioni, delegittimando, così, il ruolo dell’assemblea e dei suoi componenti che sono stati chiamati a tale incarico da un voto popolare che, da un lato, li legittima al controllo dell’attività e dei comportamenti dell’esecutivo e, dall’altro, li chiama a collaborare alla definizione di scelte che interessano non solo il Palazzo di Santa Lucia, ma l’intera Campania. Chiediamo – conclude D’Ercole – al Consiglio Regionale nella sua interezza, maggioranza ed opposizione, ad uno scatto d’orgoglio ed al presidente Bassolino a spiegare in aula quali sono le motivazioni delle sue scelte a proposito dell’emergenza rifiuti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here