Regionali – Villani ad Atripalda spiega le ragioni di una scelta

0
9

Atripalda – “Non sono il solito politico che si perde in discorsi complessi, sono abituato a parlare chiaro ed ad andare la cuore dei problemi”. Con questa frase Alberico Villani, candidato al Consiglio regionale per l’Udc, si è presentato agli amici della sezione di Atripalda per illustrare le motivazioni che lo hanno spinto a scendere nell’agone della politica provinciale e regionale. “Vivo della mia professione – ha aggiunto infatti Villani – ma la passione per la politica e per il Presidente De Mita, mi hanno indotto ad interessarmi della cosa pubblica e ad impegnarmi direttamente per sostenere le ragioni e gli ideali che mi hanno sempre guidato nella mia vita politica da democristiano”. Parole che sono state accolte dagli applausi dei tanti che hanno affollato la sede Udc in via Roma. Il tour elettorale è proseguito poi per Monteforte Irpino, dove Villani, presso il ristorante “il Pagliarone” ha incontrato un nutrito gruppo di sostenitori, con cui ha avuto modo di poter parlare direttamente dei problemi che attanagliano i cittadini. “La verità sulla gestione dei rifiuti – ha dichiarato Villani intervenendo sulla questione dell’emergenza – è che impossibile, al di là delle responsabilità che pur ci sono nei singoli, gravare sui comuni in modo così pesante e poco efficiente. Appena mi sono insediato nel 2002 come Sindaco di Altavilla Irpina, prendendomi le mie responsabilità, ho rifiutato di osservare l’ordinanza regionale che ci obbligava a gestire la raccolta con il Cosmari e l’Asa. Ho organizzato il servizio in proprio, comprando un auto compattatore e realizzando una vasca di compostaggio per le emergenze, consentendo alla cittadinanza notevoli vantaggi, sia di servizio, non abbiamo patito l’onta dei cumuli di immondizia in strada, e sia economici, abbiamo lottato per non alzare la Tarsu a favore di una popolazione con un reddito medio basso”. Il Candidato dell’unione di Centro si è soffermato, inoltre, anche sulla situazione della Regione Campania, attaccando anche l’impianto burocratico che a dire di Villani “non funziona; non è possibile che per vedere realizzato quello che si programma bisogna attendere 4 o 5 anni. Se i cittadini di Altavilla Irpina non mi avessero dato la possibilità di ricevere l’onore del secondo mandato consiliare non avrei mai potuto vedere realizzato quello che avevo programmato. Non è possibile che i fondi europei vengano gestiti in questo modo. Bisogna dare una sterzata a questa sbagliata tendenza che penalizza il nostro territorio”. Il tour elettorale di Villani proseguirà giovedì a Pietrastornina alle 18.30, presso la sede comunale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here