Regionali Campania e predissesto Avellino: parla il sottosegretario Sibilia

0
214
sdr

Alpi – Predissesto al Comune di Avellino, le Regionali in Emilia Romagna, con un occhio sempre attento a quello che accadrà da qui a breve in Regione Campania. Parla il sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia, ospite della festa regionale di San Sebastiano. “La prima cosa da capire – sottolinea – è che nessun politico stacca assegni oppure ha la cassa dello Stato. Ci sono delle leggi da rispettare. Quello che so è che, in questo momento, per la questione di Avellino, c’è in richiesta un parere tecnico alla Corte dei Conti, per cui da questo punto di vista, non bisogna creare nessun genere di precedente pericoloso perché altrimenti diventa un lasciapassare per tutti. Occore fare le cose come si è sempre fatto, come tutti i Comuni devono fare, rispettando l’autonomia ma sicuramente rispettando anche le leggi di questo Stato, per cui le tempistiche di alcuni atti sono perentorie e vanno rispettate”.

Incalzato, il sottosegretario chiarisce meglio: “La questione della presentazione del piano di rientro è in valutazione alla Corte dei Conti, per cui in pendenza della valutazione non verrà emesso nessun genere di pagamento e non saranno erogati fondi al Comune. Ma questo non perché si tratta di Avellino, ma perché lo stabilisce la legge, quindi è la stessa situazione che riguarda tutti gli altri Comuni. Nella mia veste istituzionale, mi tengo ben alla larga da questioni partitiche o politiche. Si tratta di questioni tecniche e le valutazioni adesso spettano alla Corte dei Conti”

Le elezioni regionali sono un banco di prova per la tenuta del Governo? “Non è così – risponde Sibilia – è un passaggio come tanti, ci sono elezioni ogni tre mesi, se ogni cosa diventa un banco di prova allora non ha più senso fare le elezioni ogni cinque anni. Chiaramente ci saranno poi delle evoluzioni politiche, vedremo quello che succederà”.

Tra pochi mesi, si voterà anche per il rinnovo del consiglio regionale della Campania e per il nuovo Governatore. “Come abbiamo sempre detto, stiamo cercando in tutti i modi di dare il meglio possibile alla nostra regione, ovvero un’alternativa chiara, seria, che permetta di superare le divergenze soprattutto con il vertice del Pd che ha governato in questi anni e che ha danneggiato tantissimo l’Irpinia e in generale le aree interne. Sono fiducioso che troveremo delle buone soluzioni per il futuro della Campania”.

In ultimo, la possibile candidatura alla carica apicale di Palazzo Santa Lucia del ministro dell’Ambiente. “Costa è un nome che non può essere discusso, è un’ottima persona e mi auguro che tutti la considerino tale”.