Ragazza morta in casa: assolta 32enne

Ragazza morta in casa: assolta 32enne

18 Dicembre 2019

di AnFan – Una 32enne di Avellino è finita sotto accusa per aver ceduto droga a un’amica poi morta di overdose. E processata per aver causato la morte come conseguenze di un altro reato. Questa mattina, il giudice monocratico del tribunale di Avellino, Sonia Matarazzo, ha assolto l’imputata, difesa dall’avvocato Michele Fratello. Il penalista ha dimostrato in aula che non ci fossero certezze sulla responsabilità della sua assistita.
La vicenda, che ha suscitato una certa eco in città, si è verificata nel 2012, in contrada San Tommaso. Una 21enne, madre di un bimbo, venne trovata cadavere nell’abitazione del compagno.
A condurre le indagini i carabinieri del nucleo operativo di Avellino, coordinati dall’allora procuratore capo, Angelo Di Popolo e dal sostituto Roberto Patscot.
Dopo la discussione anche il Pm ha chiesto l’assoluzione dell’imputata.