Qualità della vita, Avellino perde di nuovo posizioni nella classifica de “Il Sole 24 Ore”

Qualità della vita, Avellino perde di nuovo posizioni nella classifica de “Il Sole 24 Ore”

16 Dicembre 2019

Alpi – Qualità della vita, Avellino perde di nuovo posizioni nella classifica de “Il Sole 24 Ore”. Dal 90° posto dell’anno scorso, il capoluogo irpino scende al 94°. Lo scorso anno Avellino era la migliore in Campania. Oggi, invece, l’Irpinia è al penultimo posto. Dopo la nostra provincia, si piazza Benevento (95^). Prima nella nostra regione è Napoli (81^), seguita da Salerno (86^) e Caserta (93^). Come ricchezza e consumi, Avellino è 105^, quindi al penultimo posto. 92° posto per ambiente e servizi, 51° posto giustizia e sicurezza, 83° posto affari e lavoro, demografia e società 58° posto, cultura e tempo libero 102°.

 

 

 

La coda della classifica è occupata dalle province del Sud: Caltanissetta occupa l’ultimo posto per la quarta volta nella storia dell’indice dopo le performance negative del 1995, nel 2000 e nel 2008. Foggia (105ª) e Crotone (106ª) la precedono di poco. Anche se il Sud del Paese, nel trend, è ancora in coda nella classifica, le performance sono positive in tutte le province delle grandi città: Roma, diciottesima, sale di tre posizioni rispetto alla classifica dello scorso anno.

Napoli, pur essendo nella metà inferiore della classifica generale (81°), rispetto alla scorsa edizione della Qualità della vita è risalita di 13 posizioni. Sulla stessa linea le performance di Cagliari, che fa un balzo di 24 posizioni (20°), Genova sale di 11 gradini (45°), Firenze di sette (15°) e Torino è 33esima (+ 5 sul 2018). Infine, Bari mette a segno un incremento di 10 posizioni, raggiungendo il 67° posto. Bologna in calo pur restando nella parte alta della classifica al 14° posto.