Qualità della vita: ambiente e lavoro affossano Avellino, meno 9 posti rispetto al 2016

0
12

Renato Spiniello – Il Sole24 Ore ha redatto, come ogni anno, l’indagine del 2017 sulla qualità della vita nelle città italiane. Quarantadue gli indicatori utilizzati, suddivisi in sei macro aree: dalla ricchezza ai consumi, dal lavoro alla sicurezza, che rispetto agli anni precedenti hanno individuato le province dove la qualità della vita è migliorata o peggiorata.

Al primo posto nella speciale graduatoria le città del Nord, Belluno in testa ma in generale è tutto l’arco Alpino (Aosta, Bolzano, Trento, Trieste e Sondrio) a stravincere contro il Mezzogiorno.

La Campania, tra l’altro, fa registrare le performance peggiori: Benevento (la migliore della regione) è appena 95°, seguono Avellino (102°), Salerno (105°), Napoli (107°), mentre Caserta risulta addirittura maglia nera perdendo due posizioni rispetto allo scorso anno.

Andando ad analizzare la città dei Quadranti, il capoluogo irpino, con appena 401 punti, ha perso ben nove posizioni rispetto alla passata graduatoria. Particolarmente negativo è il dato “Ambiente e Servizi”, così come quello su “Lavoro” e “Cultura”, più confortante invece la tabella alla voce “Giustizia e Sicurezza”. La nostra città, in quest’ultimo caso, si classifica al 55° posto.