Promozione – Montanile scuote la Virtus e punge l’Ariano: “Speravo di essere richiamato”

0
129
Montanile
Montanile

Mister Montanile si sofferma sul momento della Virtus Avellino con un accenno alla situazione della sua ex squadra, la Vis Ariano.

Dopo tre mesi e mezzo la Virtus Avellino è ritornata al successo e lo ha fatto su un campo ostico come quello dello Sporting Guardia. Un 1-0 esterno firmato da De Stefano e caratterizzato dal ritorno in campo di alcuni “senatori” della squadra come afferma il tecnico biancoverde Gianni Montanile: “Siamo riusciti in una bellissima impresa – afferma il trainer ex Ariano – anche grazie al recupero di qualche elemento. Purtroppo siamo stati falcidiati da numerosi infortuni che si sono sommati a quelli pregressi alla mia gestione. I maggiori problemi li abbiamo avuti in difesa con l’addio di alcuni calciatori per motivi personali e con problemi fisici inattesi”.
Nella prossima gara al Roca arriverà un Grotta che spera ancora in un passo falso della capolista Montesarchio: “Non siamo assolutamente nella condizione di guardare gli altri – continua Montanile – sabato affronteremo il Grotta e faremo di tutto per fare risultato pieno. In seguito avremo due scontri diretti con Real Forino e Solopaca ma la nostra concentrazione deve rimanere sulla partita con i giallorossi. Purtroppo con tanta sfortuna dal punto di vista degli infortuni non siamo riusciti a trovare il bandolo della matassa. Quando hai problemi di organico così evidenti, il tuo solo pensiero è quello di riuscire a schierare la miglior formazione possibile, senza poter lavorare su accorgimenti tattici funzionali alla gara che andrai ad affrontare. Inoltre abbiamo giocato le ultime partite con cinque under in campo ed i goal presi sono soltanto frutto dell’inesperienza. Ci tengo a ringraziare i ragazzi per quanto stanno dando, si impegnano al massimo e non posso rimproverare loro nulla. Purtroppo questa categoria richiede in campo la presenza di giocatori di esperienza che possano fare da traino ai più giovani. Ora rimbocchiamoci le maniche e puntiamo uniti a centrare l’unico obiettivo rimasto. Giocare i play-out in casa sarebbe un vantaggio importante per raggiungere la salvezza. Punto ad avere a disposizione tutti al 100% per la partita con il Forino dopo la sosta. Ora pensiamo a fare bene con il Grotta”.
E sulla sua ex squadra, la Vis Ariano, che naviga in cattive acque in Eccellenza: “Mi è dispiaciuto tantissimo andare via da Ariano ma purtroppo per motivi personali ho dovuto fare quella scelta. Sinceramente mi aspettavo di essere richiamato di nuovo quando la mia situazione è cambiata anche per l’ottimo rapporto che avevo creato con il gruppo. Purtroppo in questo momento della stagione credo sia molto complicato per loro raggiungere la salvezza anche perché non stanno facendo risultato a parte un paio di successi casalinghi nel girone di ritorno. Auguro naturalmente all’Ariano di fare qualcosa di straordinario in questo finale ma purtroppo credo che rimarrà una speranza” – conclude Montanile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here