Promozione – Incubo Grotta, il Casalnuovo fa festa al Romano

Promozione – Incubo Grotta, il Casalnuovo fa festa al Romano

17 Maggio 2015

Finalissima regionale amara per il Grotta tradita dal proprio capitano Capossela, che ha lasciato in dieci la squadra nel momento chiave del match, e dal proprio portiere Galasso, autore di un primo tempo da sette in pagella ma protagonista del paperone nei supplementari che ha servito su un piatto d’argento il passaggio in Eccellenza al Casalnuovo. I partenopei hanno ampiamente meritato l’approdo nella massima categoria regionale sia per il sontuoso primo tempo sia per le qualità tecniche messe in mostra dai propri attaccanti. Il Grotta ha iniziato in modo contratto e paradossalmente ha giocato meglio in 10 che in undici, costruendo le più nitide palle goal proprio in inferiorità numerica. Grande delusione per i circa 1000 supporters che hanno invaso con passione il Romano e che si aspettavano ben altra tempra dalla propria squadra.

grotta casalnuovo

 

Casale opta per il solito 4-3-2-1 con Penta terzino destro e Napolillo preferito a Tammaro in mezzo al campo. Modulo speculare anche per Castaldo che propone Spada e Pispico in attacco supportati dalla velocità di Riccio e dalle geometrie di Russo.

Prima occasione al 10′ con gli ospiti che ripartono in contropiede, Spada si inserice con i tempi giusti ma Galasso chiude tempestivamente in uscita. Al 14′ ci prova Pispico a giro, palla di poco a lato. La prima occasione del Grotta arriva al 18′: Della Marca libera Torsiello in verticale, l’attaccante lavianese al momento della battuta cincischia con un dribbling di troppo e l’occasione sfuma. La partita è chiaramente in mano al Casalnuovo che ha la più ghiotta delle occasioni al 21′: Russo si invola sulla destra, mette in mezzo per l’accorrente Riccio che impatta a botta sicura, Galasso respinge sui piedi di Pispico che a porta vuota colpisce la traversa. Tre minuti più tardi ancora Pispico si libera di tre avversari in velocità ma a tu per tu con Galasso si fa ipnotizzare dall’attento estremo difensore locale. Il forcing ospite costringe il Grotta a subire, giallorossi rintanati nella propria metà campo e mai pericolosi in fase offensiva. Al 29′ corner per i granata, Spada si libera in area e tutto solo angola troppo il colpo di testa.Dopo la mezz’ora ennesima colossale palla goal per gli uomini di Castaldo: cross dall sinistra, Spada anticipa tutti in tuffo, miracolo di Galasso che devia sulla traversa, sulla ribattuta c’è Liccardi che spreca calciando a lato da pochi passi. Sul finale di tempo opportunità per il Grotta su azione da corner con Giuseppe Guardabascio che appostato sul secondo palo incorna di testa non inquadrando per pochi centimetri lo specchio della porta.

grotta casalnuovo 1

Nella ripresa Casale inserisce Inglese per uno spento Napolillo. Non accade nulla fino all’11’: lancio dalla retrovie di Pellini, contrasto tra Spada e Capossela che colpisce l’attaccante con una gomitata. Maggio vede tutto ed estrae il rosso diretto per il numero sei giallorosso. Sciocchezza clamorosa di Capossela che bissa l’espulsione in regular season nella gara casalinga con il Montesarchio e lascia in dieci uomini i suoi nella partita più importante dell’anno. Casale arretra Russolillo sulla linea dei difensori, sposta Penta centrale e si piazza con un 4-4-1 con Torsiello e Della Marca larghi.Il Grotta reagisce subito all’inferiorità numerica e crea una nitida palla goal: Russolillo scambia con Della Marca e taglia un traversone preciso su cui si avventa di testa Pino Guardabascio ma Loffredo salva tutto con un tuffo felino. Al 39′ mischione in area locale, respinta corta di Guardabascio, Pispico dal limite spedisce alle stelle. E’ l’ultima giocata dell’attaccante granata che lascia spazio a De Matteo. Finisce 0-0 e si va ai supplementari.

Primo over time in cui il Casalnuovo fa fatica a creare in avanti. Il Grotta sembra aver preso le misure alla formazione napoletana e rischia solo al 9′ quando Squarciafico interviene in area con un tackle disperato su De Matteo salvando il risultato. Ma al 14′ arriva l’episodio che decide la gara: cross innocuo dalla destra verso Galasso che cerca di bloccare a terra ma si lascia sfuggire il pallone, Infante è rapidissimo ad avventarsi sulla sfera e ad insaccare l’1-0 con il più facile dei tap in. Il Romano si ammutolisce mentre festeggiano i circa 150 tifosi ospiti giunti in Irpinia per sostenere i propri beniamini. Doccia gelata per Salvio Casale che pregustava di contenere fino alla fine gli attacchi granata oramai privi di mordente.

grotta tifosi

Il secondo tempo supplementare comincia con Miele al posto di Giuseppe Guardabascio e con i padroni di casa che si riversano in avanti alla ricerca del goal che cambierebbe le sorti del match. Al 7′ grande spunto di Della Marca che va via sulla sinistra, serve all’indietro Torsiello sul dischetto del rigore ma il capocannoniere del campionato è poco lucido e si divora l’occasionissima sparando debolmente sul fondo. Tre minuti più tardi De Matteo riceve palla sulla trequarti, vede Galasso fuori dai pali e fa partire una parabola velenosa che supera l’estremo difensore locale e chiude definitivamente il discorso (0-2). Il Casalnuovo vola in Eccellenza forte di ben tre spareggi vinti. Amarezza per il Grotta che ha steccato nel momento topico. L’inspiegabile leggerezza di Capossela, l’ingenuo errore di Galasso, l’assenza di lucidità sottoporta, sono state le tre variabili che hanno segnato il match a favore dei granata ma che non cancellano la grande stagione del sodalizio del presidente De Luca che forse ha pagato l’accesso prematuro a questa finalissima, privando della giusta tensione emotiva un gruppo che è sembrato scarico e poco in palla.

Grotta: Galasso, Penta, Grasso, Squarciafico, G. Guardabascio (105′ Miele), Capossela,Napolillo (46′ Inglese), Russolillo, P. Guardabascio, Della Marca, Torsiello.

A disp: Meccariello, Cavotta, Lucarelli, Pedicini, Tammaro.

All. Casale.

Casalnuovo: Loffredo, D’Alise (83′ Pelliccia), D’Auria, Tufano, Caccavale, Pellini, Riccio (70” st Infante), Russo, Spada, Liccardi, Pispico (88′ De Matteo).

A disp.: Liguori, Vitale, Silvestro, Raspaolo

All.: Castaldo

Arbitro: Maggio di Lodi

Marcatori: 100′ Infante, 115′ De Matteo.

Note; ammoniti: Galasso, Guardabascio P. (G), D’Alise, Loffredo (C). Espulsi: Capossela al 56′ per gioco scorretto. Circa 1000 spettatori.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.