Progetto Opis, Consorzio A5 in prima linea per le famiglie in difficoltà

0
8

Questa mattina presso la sede del Consorzio dei Servizi Sociali A5 in via Belli 4 ad Atripalda si è tenuta la presentazione del nuovo progetto di contrasto alla povertà denominato “Opis” e finanziato dal Ministero dell’Interno.

Oltre agli operatori del sociale e agli amministratori dei 28 comuni consorziati erano presenti il presidente del CdA, PAOLO SPAGNUOLO e il direttore generale del Consorzio A5, CARMINE DE BLASIO.

Il nostro consorzio – ha dichiarato SPAGNUOLO – è quotidianamente e fortemente impegnato ad elaborare ogni utile intervento a sostegno dei cittadini più bisognosi. In particolare questo progetto tende a sostenere le famiglie che più delle altre hanno dovuto e continuano ad affrontare emergenze e necessità straordinarie legate alle difficoltà economiche e finanziarie.

Il progetto Opis che prevede l’erogazione di voucher alimentari si affianca alla più importante misura di contrasto alla povertà conosciuta come S.I.A.

La nostra attenzione è particolarmente rivolta – ha aggiunto DE BLASIO – a sostenere le famiglie che hanno conosciuto drammaticamente l’improvvisa perdita del lavoro. Oltre ai servizi e gli interventi già assicurati attraverso la nostra programmazione annuale, intercettiamo tutti gli avvisi e bandi pubblici, nazionali e europei, per cogliere e utilizzare tutte le opportunità disponibili.

Nel corso della presentazione di questa mattina sono state illustrate le caratteristiche del progetto Opis, il cui valore economico è di € 100.000,00 con una compartecipazione del Consorzio A5 del 30%.

L’intervento prevede l’erogazione di circa 400 voucher alimentari del valore di 252.53 ciascuno.

Per individuare i beneficiari, il ConsorzIo A5, ha pubblicato un Avviso pubblico con scadenza il prossimo 15 marzo 2017 alle ore 12.00. le domande devono esser presentate presso la sede in via Belli 4 ad Atripalda dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Possono presentare la domanda i cittadini residenti nei 28 comuni dell’ambito:

AIELLO DEL SABATO, ATRIPALDA, CANDIDA, CASTELVETERE SUL CALORE, CESINALI, CHIUSANO DI SAN DOMENICO, LAPIO, MANOCLAZATI, MONTEFALCIONE, MONTEFUSCO, MONTEMARANO, MONTEMILETTO, MONTORO, PAROLISE, PIETRADEFUSI, SALZA IRPINA, SAN MANGO SUL CALORE, SAN MICHELE DI SERINO, SAN POTITO ULTRA , SANTA LUCIA DI SERINO, SANTA PAOLINA, SANTO STEFANO DEL SOLE, SERINO, SOLOFRA, SORBO SERPICO, TORRE LE NOCELLE, VENTICANO, VOLTURARA IRPINA.

Viene richiesto un reddito ISEE non superiore a euro 8.481,98 e non bisogna essere beneficiari della misura SIA. All’esito dell’avviso verrà formulata una graduatoria che terrà conto dei punteggi raggiunti da ciascun richiedente.

·         ISEE pari a € 0,00 – punti 20

·         ISEE da € 0,01 a € 2.500,00 – punti 15

·         ISEE da € 2500,01 A € 3500,00 – punti 13

·         ISEE da € 3500,01 a € 4500,00 – punti 11

·         ISEE da 4500,01 a € 5500,00 – punti 9

·         ISEE da 5500,01 a € 6500,00 – punti 7

·         ISEE da 6500,01 a € 7500,00 – punti 5

·         ISEE da 7500,01 a € 8.481,98 – punti 3

Inoltre si prevede, riguardo alla composizione del nucleo familiare:

·         Nucleo familiare i cui componenti, in età lavorativa, si trovano in stato di disoccupazione o inoccupazione, e non percepiscono nessun tipo di indennità o provvidenza economica da parte dello Stato e/o da altri enti pubblici inerenti allo stato di disoccupazione o inoccupazione – punti 20

·         Nucleo familiare formato da un solo componente di età inferiore a 65 anni – punti 8

·         Nucleo familiare composto da un solo genitore  –  punti 10

·         Per ogni minore inferiore a 3 anni – punti 10

·         Per ogni minore di età superiore a 3 anni – punti 6

·         Per ogni componente maggiorenne oltre al richiedente – punti 4

·         Nucleo familiare composto da un solo componente di età superiore a 65 anni – punti 3