Prima Categoria – Lacedonia, Caggiano carica i suoi: “Play-off nel mirino”

0
267

Il Lacedonia dopo il successo ai danni della capolista Sporting Accadia si è iscritta di diritto allo status di ammazzagrandi. Libertazzi e compagni avevano già battuto Real Ariano e Scampitella e pareggiato nella gara d’andata con l’Accadia, con il Taurasi e con l’Artemisium. Soddisfatto dell’imbattibilità contro le prime cinque della classifica il tecnico Giovanni Caggiano: “Stiamo facendo molto bene – spiega l’allenatore – anche se potevamo raccogliere qualcosa in più di quanto seminato. Non siamo partiti benissimo, poi abbiamo fatto 8 risultati utili consecutivi prima di un doppio blackout con Sturno e Fontanarosa. Da lì siamo ripartiti con quattro successi di fila e ce la giochiamo sulla soglia della zona play-off provando a ridurre il gap dalla seconda. A volte abbiamo avuto problemi di organico ed inoltre soffriamo molto i campi in terra battuta. Siamo una squadra abituata a giocare palla terra ed i terreni di gioco non ottimali ci penalizzano”.

L’obiettivo del Lacedonia è quello di raggiungere i play-off: “Io credo che possiamo provarci – continua Caggiano – l’importante sarebbe arrivarci perché poi nella partita secca può succedere di tutto ed inoltre abbiamo già dimostrato di potercela giocare con chiunque. I ragazzi non devono distrarsi: a volte mettiamo massimo impegno contro le grandi mentre contro le cosiddette piccole giochiamo più rilassati. Abbiamo tutto per centrare il quinto posto. Non ho la presunzione di mettere la mia squadra al livello delle quattro di testa che sono costruite per vincere con un budget inverosimile per noi. Noi non spendiamo niente, tutto quello che mettono in campo i ragazzi è amore per la maglia e per il proprio paese, essendo tutti calciatori del posto, ma dalla nostra abbiamo un gruppo solido ed uno spogliatoio unito, armi dal mio punto di vista fondamentali per avere successo in questo sport. Possiamo ancora toglierci grandi soddisfazioni come lo scorso weekend contro l’Accadia”.

Sabato Caggiano schiererà il solito 4-3-1-2 con Libertazzi a supportare Tommasiello e Baratta contro il Bonito: “E’ una squadra che si deve salvare – conclude il tecnico – metteranno in campo tanta grinta e voglia di prevalere. Spero che il campo sarà in buone condizioni e che ci permetterà di esprimere il nostro gioco. Dopo il successo con la capolista tutte le squadre giocheranno contro di noi con un agonismo diverso. E’ stata una vittoria che ha cambiato tutto, dovremo essere pronti. Puntiamo in alto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here