La prevendita è un pasticcio senza fine: in arrivo altri mille biglietti

La prevendita è un pasticcio senza fine: in arrivo altri mille biglietti

10 Maggio 2019

di Claudio De Vito – Numeri che vanno e vengono di continuo mentre l’ansia di rimanere senza biglietto sale. E’ l’inevitabile conseguenza di un’organizzazione, quella relativa ad Avellino-Lanusei, che lascia un po’ a desiderare. L’annessa netta sensazione è che il potenziale esodo della tifoseria biancoverde, rapportato all’effettiva capienza dello stadio scelto, sia stato sottovalutato da tutti gli attori istituzionali.

Partiamo dalla nuova richiesta ufficiale della Calcio Avellino SSD di ulteriori mille tagliandi. Ma di curva “Fioravanti” – al costo di sette euro – e soltanto venti di tribuna “Vallesanta” dove andranno ad accomodarsi i tremila fortunati già in possesso di regolare biglietto. La Questura di Rieti infatti ha detto stop alla vendita in tribuna tenendo conto che insieme ai tremila ci saranno i ragazzi fino ai 14 anni e che la zona centrale sarà riservata agli accreditati stampa e Lega.

La somma fa 4500 posti, capienza massima del settore. Ecco perché la seconda tranche di tagliandi (dovrebbero essere 984 per la precisione) sarà per la curva scoperta destinata dal Rieti agli ospiti in occasione delle proprie gare interne. Impossibile toccare la tribuna “Terminillo” che spetta di diritto ai sostenitori del Lanusei, anche se presenti in numero esiguo (duecento circa i tagliandi staccati in Sardegna fino a ieri sera). Deluso chi si aspettava altri mille posti in tribuna ed almeno cinquecento in curva.

Si attende dunque nell’arco del pomeriggio il via libera da Rieti (dovrebbe essere previsto per le 18) per l’apertura della curva sud ma non basterà perché almeno altri mille supporters irpini saranno costretti a rimanere a bocca asciutta. Ecco allora che il rischio che al “Manlio Scopigno” si presentino in tanti sprovvisti di regolare titolo di accesso è elevato. Uno scenario ampiamente prevedibile ma che adesso funge da falla in un sistema dalla forte criticità organizzativa. La seconda agguerrita caccia al biglietto sta per aprirsi: buona fortuna a chi riuscirà a spuntarla.