Il Presidente Beatrice devolve il regalo di commiato alla Caritas: 3300 euro

0
1004
Vincenzo_Beatrice

AVELLINO- Le “quote” che magistrati e dipendenti del Tribunale avevano raccolto per destinarle al “regalo” per il Presidente uscente del Tribunale di Avellino, Vincenzo Beatrice, nel giorno del suo commiato, sono state invece devolute per espressa volontà dello stesso “festeggiato” alla Caritas di Avellino.

Una cifra di tremilatrecento euro che Beatrice ha scelto di destinare alle attività a sostegno dei più deboli e dei poveri portate avanti dai volontari della Caritas guidata da Carlo Mele, ieri mattina tra gli ospiti della cerimonia di commiato del magistrato. Al termine della stessa, infatti, il Presidente Beatrice ha consegnato personalmente al direttore della Caritas quanto raccolto.

Tra l’altro anche all’atto del suo insediamento era avvenuta la stessa cosa. Quella di ieri è stata anche la “prima” nell’aula Magna “Rosario Livatino”, da poche settimane completamente ristrutturata grazie proprio all’impegno e all’attenzione del presidente Beatrice, come sottolineato dall’attuale “reggente” del Tribunale, il Presidente Roberto Melone, una sala che proprio per consentire che ospitasse per prima questa cerimonia, nessuno in queste settimane ha inteso utilizzare per iniziative ed eventi.

Una chiara scelta di inaugurare il restyling dell’aula Magna proprio nel giorno in cui il magistrato ha svolto i suoi saluti prima di congedarsi dall’incarico che per sette anni lo ha visto alla guida del Tribunale di Avellino. Significativa e simbolica, anche perché ci approssimiamo alle festività e’ stata la scelta del presidente Beatrice per la solidarietà testimoniata con una rinuncia che però sarà un dono invece per la struttura e per le sue attività. Il motivo per cui il magistrato ha anche deciso di rendere pubblico questo atto perchè, evidentemente è legato alla possibilità che anche altri, nelle stesse circostanze possano decidere di emulare il suo gesto.