Il prefetto Tirone lascia Avellino: il saluto dei sindacati

Il prefetto Tirone lascia Avellino: il saluto dei sindacati

18 Novembre 2019

Riceviamo e pubblichiamo la lettera indirizzata al Prefetto di Avellino Maria Tirone:

I segretari Territoriali di CGIL CISL UIL a nome dei Lavoratori e dei Pensionati

dell’Irpinia vogliono porgere i saluti al Prefetto che in questi anni difficili e segnati da

tante emergenze sociali e del lavoro, non ha fatto mai mancare il supporto, spesso

determinante, per affrontare e portare a possibili conclusioni le tantissime “vertenze”

che Le sono state poste all’attenzione.

Non è mai semplice agire tra le difficoltà delle aziende e quelle dei lavoratori, e se

mai è scontata la mediazione che la legge affida agli Uffici Territoriali di Governo, ad

Avellino in questi anni si è avuto un costante riferimento, mai di parte e meramente

burocratico, per aver saputo cogliere l’esigenza di provare nei fatti a dirimere

questioni che diversamente non avrebbero avuta alcuna via di uscita.

Non si è mai avuta la sensazione di un passaggio formale e quasi di routine, che la

prassi ha previsto in caso di crisi aziendali e/o occupazionali, ogni vertenza ha ricevuto

l’attenzione dovuta, ogni possibilità di risoluzione espletata in tutte le sue forme, mai

scontata e sempre nel merito che le questioni meritavano.

Problemi di giustizia sociale, di garanzia di diritti, di sicurezza del territorio hanno

trovato sempre un luogo dove poter essere riscontrati e portati all’attenzione anche

degli Organi centrali, per essere avviati così pragmaticamente a trasparenza e

definizione.

Se dovessimo descrivere il modello di giuste forme di Relazione Territoriali tra

Sindacato e Governo, non avremmo, come non avremo, nessun dubbio nell’indicare

l’esperienza Irpinia con il Prefetto Tirone, come l’esempio di una buona prassi che va

lealmente celebrata anche per conservarne la qualità e provarne ad esportarne il

profilo.

Grazie dr.ssa Tirone,

Le auguriamo ogni bene e non solo nel nuovo e prestigioso incarico, certi che come

noi anche se per un solo attimo ogni giorno Ci ricorderemo della esperienza che Lei ha

voluto e saputo offrire.