Porta a porta, Penna: “Noi forniamo gli strumenti, ma serve la collaborazione dei cittadini”

0
36

«Senza la collaborazione dei cittadini non riusciremo a raggiungere lo scopo fissato», l’appella agli avellinesi è unanime da parte del Comune e di IrpiniAmbiente. Presso l’ente di Piazza del Popolo è stato illustrato il nuovo piano di raccolta porta a porta insieme alla campagna informativa che prenderà il via lunedì.

«Riteniamo di aver fatto un buon lavoro, chiaramente perfettibile, ma ci avviamo verso una nuova fase che avrà bisogno della collaborazione dei cittadini – spiega Augusto Penna, assessore all’Ambiente. Noi stiamo creando le condizioni per una buona differenziata in città, ma potrà funzionare solo se gli avellinesi faranno la loro parte». Il nuovo piano di raccolta partirà il 4 dicembre, abbracciando tutta la città entro il 18. «Vogliamo entrare tra le città italiane più virtuose in tema di raccolta differenziata», sottolinea Gianluca Festa, presidente della commissione consiliare Ambiente e consigliere provinciale.

«Per riuscirci – prosegue Festa – serve senso di appartenenza e far comprendere ai cittadini l’importanza della differenziata». Secondo Nicola Boccalone, amministratore unico di IrpiniAmbiente, Avellino si sta avviando verso una fase importantissima. «Questo porta a porta spinto c’è solo in pochissime città, ma nei comuni irpini dove lo abbiamo introdotto sta già dando dei risultati evidenti. Con la collaborazione dei cittadini riusciremo a raggiungere il 65% di differenziata». Il nuovo piano rifiuti prevede un calendario dettagliato per ogni utenza, sia quelle domestiche che quelle commerciali, le scuole, ospedale, carcere. Ognuna secondo le sue esigenze particolari. «Verranno inviati i materiali informativi a casa dei cittadini, compreso il calendario per i conferimenti», spiega Massimo Santucci che ha curato la campagna di comunicazione. «Oltre a questo ci saranno pubblicità sui giornali, manifesti in strada, gazebo e un punto d’ascolto a supporto dei cittadini».

Un piano dettagliato, quello predisposto per il nuovo sistema di raccolto dei rifiuti. «E’ stato fatto uno sforzo incredibile per venire incontro alle esigenze di tutti i cittadini», conclude l’assessore Penna.