Più stranieri nella ristorazione, Irpinia prima in Campania

0
15
Un angolo del ristorante La via delle taverne

Cresce la presenza di stranieri nella ristorazione. Sulle complessive 933 imprese attive in provincia, ammontano a 64 quelle straniere, pari al 7% del totale.

L’irpinia è la regina della Campania, dove il peso delle imprese straniere è appena del 4%. Negli ultimi cinque anni in Irpinia si è registrato un incremento del 14.3%, nettamente inferiore alla media regionale del 42.9%.

Nell’ultimo anno però la nostra provincia ha registrato la performance migliore (+14.3%): in Campania la crescita di imprese straniere nella ristorazione si è fermata al 10.9%.

Con 115 addetti, la ristorazione straniera incide sul dato occupazionale complessivo di settore per il 4.4 per cento. In Campania guidano Caserta (6.2%) e Benevento (5.8%).

Milano, in base al report  è prima nel Paese per imprese di ristoratori stranieri (3.137, il 40% delle imprese del settore, +6,2% in un anno e +48% in cinque) e addetti (12.889, il 15% del totale italiano e il 30% degli addetti del settore dell’area metropolitana) seguita da Roma (2.357 imprese, +5,5% dal 2016 e oltre 7 mila addetti) e Torino (1.277 imprese, +7,4% e 4 mila addetti). Vengono poi, per imprenditoria, Brescia e Bologna e per addetti Firenze e Venezia.