Pisa-Avellino, le probabili formazioni

Pisa-Avellino, le probabili formazioni

17 Aprile 2017

Claudio De Vito – Per l’Avellino è la gara dell’orgoglio dopo la penalizzazione, per il Pisa un’ultima spiaggia. E’ quanto in sintesi racconta la vigilia del match di Pasquetta allo stadio “Arena Garibaldi-Romeo Anconetani” tra due squadre invischiate nella lotta per non retrocedere con stati d’animo differenti.

In realtà l’Avellino viene da un miniciclo nel quale ha raccolto sette punti contro Spal, Frosinone e Carpi ma la giustizia sportiva ha intaccato il filotto positivo facendo scendere di una posizione in classifica i lupi. Ecco perché l’avvicinamento all’esterna toscana è carico di determinazione e grinta da parte dei biancoverdi di Novellino i quali non hanno digerito il taglio al bottino conquistato fino ad una settimana fa.

L’Avellino ha ancora negli occhi la Caporetto di Terni contro una squadra con l’acqua alla gola come il Pisa, che conterà sul tutto esaurito per tornare a galla in zona retrocessione. Ecco perché Novellino ha predicato attenzione nel campo-trappola in erba naturale, nemica giurata in più di una circostanza durante il girone di ritorno.

Out Migliorini in difesa dove tornerà Jidayi e Paghera in mediana con Omeonga ancora in prima fila per l’interdizione da abbinare alle geometrie di Moretti. A destra Laverone e Lasik si contendono una maglia, mentre a sinistra Belloni sembra l’erede designato di capitan D’Angelo, non al meglio, per novanta minuti. Eusepi più di Castaldo a supporto di Ardemagni in attacco.

Il Pisa dovrà osare qualcosa in più dopo le due sconfitte consecutive casalinghe ed allora Gattuso dovrebbe proporre il tridente in linea avanzato con Mannini e Lores Varela ai lati di Manaj, in vantaggio nel ballottaggio tutto albanese con Cani. Di Tacchio il faro della mediana con l’ex Angiulli pronto a riprendersi il posto sull’interno sinistro. In difesa, sulla fascia destra, Golubovic al rientro. L’irpino Masucci e Lazzari convocati ma non al top.

Le probabili formazioni del match (fischio d’inizio alle 18):

Pisa (4-3-3): Ujkani; Golubovic, Lisuzzo, Del Fabro, Longhi; Verna, Di Tacchio, Angiulli; Mannini, Manaj, Lores Varela.

A disp.: Cardelli, Cani, Birindelli, Lazzari, Peralta, Tabanelli, Milanovic, Zammarini, Masucci. All.: Gattuso.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Avogadri, Crescenzi, Landre, Polverini

Ballottaggi: Angiulli-Zammarini 55%-45%; Manaj-Cani 55%-45%; Lores Varela-Tabanelli 55%-45%.

Avellino (4-4-1-1): Radunovic; Gonzalez, Jidayi, Djimsiti, Perrotta; Laverone, Moretti, Omeonga, Belloni; Eusepi; Ardemagni.

A disp.: Lezzerini, Verde, D’Angelo, Castaldo, Lasik, Soumarè, Solerio, Bidaoui, Camarà. All.: Novellino.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Asmah, Gavazzi, Migliorini, Paghera.

Ballottaggi: Laverone-Lasik 55%-45%; Belloni-D’Angelo 65%-35%; Eusepi-Castaldo 55%-45%.

Arbitro: Piccinini di Forlì. Assistenti: Colarossi di Roma 2 e Pagnotta di Nocera Inferiore. Quarto uomo: Minelli di Varese.