Pile esauste, fioccano le multe per gli esercizi commerciali che non espongono l’avviso

Pile esauste, fioccano le multe per gli esercizi commerciali che non espongono l’avviso

11 Aprile 2019

Decine gli esercizi commerciali finiti sotto la lente dei Carabinieri Forestali che hanno riscontrato in diverse occasioni la mancanza dell’avviso pubblico per il deposito di pile esauste o accumulatori portatili.

Infatti, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale è entrato in vigore il decreto legislativo che recepisce la direttiva europea relativa alla commercializzazione e smaltimento delle pile, i punti vendita debbono esporre un avviso sulla possibilità di lasciare le pile esauste in appositi contenitori posizionati negli stessi negozi.

Le verifiche effettuate dai Carabinieri delle Stazioni Forestali di Bagnoli Irpino, Monteforte Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi hanno portato a multe per oltre 2.600 euro per alcuni tabacchi, rivenditori di oggetti elettronici, supermercati e simili ubicati nei rispettivi territori di competenza,

I controlli agli esercizi commerciali, predisposti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino, continueranno anche nei prossimi giorni nell’intera provincia irpina.