Piazza Castello, a che punto sono i lavori?

0
7

Di seguito la nota dell’architetto Carlo Rossano sullo stato dei lavori di Piazza Castello:

“Ben mimetizzata da alti teloni che impediscono la vista a quanto sta avvenendo, Piazza Castello vive una ulteriore stagione di degrado: i lavori di messa in sicurezza del sito contaminato di Piazza Castello – ordinati dalla Procura – furono iniziati il 9 maggio 2016 e la loro ultimazione era prevista per il novembre 2016. A circa dieci mesi da quella scadenza, ad una prima vista sommaria, sembra che essi non siano ancora terminati; sono solito documentare con foto quanto dico.

Ulteriori perplessità desta l’intervento realizzato – importo di contratto ben 536.964. euro – che è di mera impermeabilizzazione superficiale dell’area, senza che sia impedito il flusso delle acque sotterranee provenienti da rione Parco che inevitabilmente, dopo aver attraversato le zone profonde di Piazza Castello, già sede di rifiuti tossici, si riversano nel vicino torrente Fenestrelle.

Spero che le relazioni dell’Arpac smentiscano questi miei timori. Tra poco del resto dovrà tenersi il giudizio che vede coinvolti amministratori, dirigenti e tecnici del Comune di Avellino. Di fatto, con la realizzazione dell’alto tappo di bentonite, non potranno essere più valutati e quantificati i sottostanti lavori sui quali la Commissione di Collaudo – con nota del 22 luglio 2016 – aveva ufficialmente rilevato preoccupanti elementi ( importo dei lavori del primo SAL sensibilmente inferiore relativamente alle opere stimate nel verbale di consistenza e secondo SAL a tutto 30.09.2012 emesso in partita provvisoria e contemplante lavorazioni che – a giudizio dei Collaudatori – “non trovano alcun riscontro.” Saprà qualcuno capace di valutare quanto eseguito sotto l’alto strato di materiale presente oggi in Piazza Castello ?”