Piante di canapa nascoste tra i pomodori, un 54enne le coltivava sul balcone di casa

0
70

Un pregiudicato di Montella è stato denunciato in stato di libertà dai Carabinieri della Compagnia di Montella poiché ritenuto responsabile del reato di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri, una volta individuato il soggetto, lo hanno monitorato, seguendone i movimenti e presidiando i luoghi frequentati dal 54enne.

Avuta conferma dei sospetti, i militari, supportati dalle Stazioni di Chiusano San Domenico e Volturara Irpina, hanno effettuato una perquisizione a casa del pregiudicato, dove hanno scovato una piccola coltivazione di canapa indiana.

Sul balcone della sua abitazione, infatti, c’erano alcune piante di canapa, ben occultate tra piante di pomodori ed al riparo dallo sguardo indiscreto dei vicini tramite delle arelle di canne di bamboo attaccate alla ringhiera.

Tredici le piantine di canapa indiana rinvenute, tutte invasate, alcune alte poco più di 30 centimetri, altre più grandi che arrivavano a 60 centimetri. Già qualche anno fa, comunque, gli stessi Carabinieri avevano sequestrato al 54enne una decina di piante di canapa che lo stesso stava “trattando” in un essiccatoio utilizzato, in passato, per produrre le preziose “castagne del prete”.